Menu

reti di impresa contratto di reteArriva un nuovo portale per sostenere lo sviluppo delle reti d’impresa in Italia. Si chiama Contratti Di Rete e si tratta di una piattaforma realizzata da InfoCamere, realtà che si occupa della gestione e della valorizzazione delle banche dati delle Camere di Commercio.

La piattaforma spiega in modo chiaro e semplice cos’è una rete d’impresa, a cosa serve e come fare per crearne una. Offre a imprese, associazioni, professionisti e istituzioni i suggerimenti e gli strumenti utili per valutare la costituzione di una nuova rete d’impresa ed evitare errori prima di iniziare il percorso verso la realizzazione di un contratto.

Il portale mete a disposizione gli strumenti operativi e i passaggi necessari da seguire per fare rete, con riferimenti normativi e una descrizione semplice e intuitiva del contratto di rete, a cui si aggiunge un monitoraggio periodico mensile per analizzare dinamiche e consistenza del fenomeno nel corso del tempo.

InfoCamere ritiene che la nuova piattaforma on line sia efficace per l’innovazione e la crescita competitiva di milioni di imprese, di tutte le dimensioni, anche quando ci si trova alle prese con una congiuntura economica sfavorevole.

“La nostra capacità di tornare a crescere” - ha dichiarato Giancarlo Cremonesi, Presidente di InfoCamere - “dipende anche dalla capacità di incrementare la diffusione delle reti d’impresa. L’iniziativa che parte oggi vuole dare impulso alla diffusione dei contratti di rete, una delle più efficaci risposte di programmazione per aumentare la competitività delle aziende e superare la frammentazione del tessuto imprenditoriale nazionale”.

Dai dati a disposizione si comprende che a poco più di quattro anni dalla costituzione della prima rete d’impresa, oggi sono 7.900 le realtà coinvolte, dall’edilizia alla sanità, dal tessile alle nuove tecnologie. Al 1° giugno 2014 il numero totale di contratti di rete risultava pari a 1.590. A livello regionale, la Lombardia è la prima regione italiana per numero di reti (1.863), seguita da Emilia-Romagna (1.038), Toscana (796) e Veneto (601).

“Quello che serve, oltre al sistema organico di politiche a sostegno delle imprese e dei territori” – ha aggiunto il Presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello - “è potenziare i servizi di sensibilizzazione e di assistenza tecnica a favore dello strumento delle reti, facendo leva su tutti gli attori dello sviluppo locale. E il sistema camerale è in prima linea su questo fronte”.

Consulta qui il portale Contratti Di Rete.

Marta Albè

Leggi anche:

Innovazione green per l’energia: quali vantaggi se le imprese si mettono in rete? (VIDEO)

Job Sharing in agricoltura: al via il contratto di rete per giovani innovatori

GreenBiz.it

Network