Menu

sea data cloud

Per archiviare al meglio i dati marini l’UE si dota di una mega piattaforma online grazie ai progetti SeaDataCloud e SeaDataNet.

La grande piattaforma informatica consente di archiviare e condividere dati marini multidisciplinari nel campo dell’oceanografia fisica oltre che della chimica, della geologia, della biologia e della geofisica.

Questo vasto patrimonio di dati oceanografici è stato reso disponibile da oltre 100 soggetti di 34 Paesi europei attraverso i precedenti progetti SeaDataNet I e II, di cui SeaDataCloud rappresenta l’evoluzione, come spiega l’Enea.

Per consentire agli utenti un’immediata interpretazione delle informazioni contenute nel portale e semplificarne il riutilizzo anche per scopi diversi da quelli per cui sono stati creati, i dati sono di qualità stabilita da protocolli concordati e vengono resi disponibili in formati standard, utilizzando un vocabolario comune. La maggior parte dei dati è liberamente accessibile mentre per altri è necessaria una negoziazione con il produttore.

Inoltre, il portale SeaDataNet fornisce mappe oceanografiche dell’area europea, informazioni sulle organizzazioni che mettono a disposizione i dati marini, dettagli sui programmi di monitoraggio e ricerca riguardanti il mare e il catalogo dei “Cruise Summary Report”, ovvero i diari di bordo stilati durante le crociere oceanografiche per raccogliere dati e campioni.

La divisione ENEA “Protezione e valorizzazione del territorio e del capitale naturale”, che opera nell’ambito del dipartimento “Sostenibilità dei sistemi produttivi e territoriali”, è impegnata nella ricerca per la protezione e la valorizzazione dell’ambiente marino e costiero e nella realizzazione di strumenti e tecnologie per la loro gestione sostenibile.

Requisito fondamentale per sviluppare queste attività è la disponibilità di grandi quantità di dati. Infrastrutture come SeaDataCloud permettono di utilizzare per diversi scopi i dati ottenuti dai vari programmi di ricerca e monitoraggio e di sfruttare a pieno, condividere e valorizzare le informazioni, riducendo i costi e offrendo nuove opportunità di ricerca.

Per maggiori informazioni consultate il sito web SeaDataNet.

Marta Albè

Leggi anche:

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network