Menu

dreambox2Si chiama Dreambox ed è un distributore automatico che consente di stampare i prototipi in 3d. lo hanno inventato tre giovani studenti della a Berkeley University of California, David Pastewka, Ricard Berwick e Will Drevno, stanchi delle lunghe file di attesa per accedere alle stampanti 3d del campus, che impedivano loro di avere in un tempo ragionevole i loro prototipi stampati.

La stampa in 3D, che sta velocemente lasciando la nicchia finora occupata quella delle mostre scentifiche o delle applicazioni tecniche, per arrivare a un'adozione diffusa nelle aziende, consente infatti di avere una riproduzione reale di un modello 3D realizzato con un software di modellazione, anche combinando diversi materiali con diverse proprietà fisiche e meccaniche in un singolo processo di costruzione.

dreambox

Le tecnologie di stampa 3D avanzate creano, in pratica, dei modelli che emulano molto da vicino l'aspetto e le funzionalità dei prototipi, come spiega anche Wikipedia. Il Dreambox permette di caricare direttamente il progetto tramite una chiavetta USB, o semplicemente caricare i loro oggetti di design sul sito Dreambox e fare clic su stampa. Poi, una volta pronto, l'oggetto può essere ritirato in qualsiasi momento. Viene infatti automaticamente conservato in un armadietto privato all'interno della macchina, mentre il cliente è avvisato con una notifica.