Menu

logistica frutta

Il sistema agroalimentare guarda con vivo interesse agli interporti, ovvero alle strutture di interscambio delle merci (autotrasporto, ferrovia) e di interconnessione con la GDO e le Dogane, costituite presso i principali centri urbani e di snodo del Paese.

In tale ottica, il presidente di Confagricoltura Mario Guidi ed il presidente di Unione Interporti Riuniti (UIR) Matteo Gasparato hanno firmato un protocollo d'intesa diretto a svolgere iniziative comuni per valorizzare il sistema della logistica per la filiera agroalimentare.

Non a caso la partnership è stata siglata alla vigilia dell'Expo dove le due associazioni realizzeranno, congiuntamente, incontri pubblici nell'Auditorium del Padiglione Italia e altri momenti di dibattito presso la Vigna di Leonardo, la prestigiosa location scelta da Confagricoltura per gli eventi fuori da Expo.

Confagricoltura e UIR intendono anche avviare una sinergia e sviluppare azioni comuni per rendere sempre più funzionali i servizi connessi ai trasporti per i prodotti agricoli ed alimentari. Tra l'altro, pensano a sistemi di tracciabilità delle merci che riducano il carico burocratico sulle imprese, semplifichino le procedure burocratiche, di autorizzazione e documentali, abbattano i costi e garantiscano la miglior salvaguardia dei prodotti.

"Lavorare assieme è una priorità, tenendo ben a mente che agli imprenditori agricoli stanno a cuore la globalizzazione, la competizione ed un rapporto efficace con la GDO – ha osservato il presidente di Confagricoltura, Mario Guidi -. Consideriamo gli interporti degli hub strategici per veicolare le merci e favorire l'intermodalità. Essi fanno da collegamento essenziale tra aziende, GDO e Dogane razionalizzando, velocizzando e semplificando l'allocazione dei prodotti trasportati e la loro commercializzazione. Expo è la formidabile vetrina per ricordare quanto sia indispensabile il sistema dei servizi alle imprese".

"UIR e Confagricoltura hanno valutato strategica la collaborazione tra loro al fine di approfondire la conoscenza delle esigenze di entrambe le associazioni – ha concluso il presidente di UIR, Matteo Gasparato -. In tal senso intendono dare un significato concreto agli impegni assunti con la sottoscrizione del protocollo d'intesa, cogliendo la eccellente opportunità di condividere parte del cammino di Expo 2015, selezionando spazi di approfondimento nell'ambito della manifestazione, all'interno dei quali far convergere gli interessi dei propri associati. La partecipazione ad Expo è strategica per UIR e Confagricoltura per far conoscere al mondo due eccellenze italiane che rappresentano la logistica e l'agricoltura, due mondi che si incontrano mettendo a frutto le loro capacità per creare sviluppo e lavoro".

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network