Menu

tripadvisor green 450Chi viaggia molto per lavoro sa già quali siti Web sono i migliori per trovare le offerte economiche più vantaggiose e scegliere un hotel che presenti un buon rapporto qualità-prezzo. Ma come trovare un hotel ecosostenibile?

Adesso Tripadvisor offre questa opportunità, introducendo un nuovo meccanismo di rating in chiave green.

TRIPADVISOR E LE CRITICHE – È impossibile ignorare il dibattito che da sempre Tripadvisor scatena. Recensioni fasulle, competitor che scrivono commenti per screditare gli avversari, classifiche discutibili… tutto questo è Tripadvisor, ma il motore di ricerca degli hotel resta comunque uno dei più consultati al momento di scegliere l'hotel giusto.

IL GREEN LEADERS PROGRAMME – In una prima fase, il programma era disponibile solo negli Usa, ora sarà esteso a 19 mercati europei, compresi Regno Unito, Irlanda, Italia, Germania e Spagna. È stato sviluppato insieme al Green Building Council del Regno Unito, alla Carbon Trust, alla UN Environmental Programme e alla International Tourism Partnership. Di fatto, il sito Web sulla base delle performance ambientali suddivide le strutture alberghiere.

BUONE PRATICHE – Ci sono vari criteri per definire quando un hotel è green. Si va dalla biancheria e dal suo riutilizzo fino alle politiche di riciclo dei rifiuti, naturalmente vengono premiati gli hotel che sfruttano le energie rinnovabili per soddisfare il bisogno di energia interno o quelli che hanno un punto di ricarica per i veicoli elettrici degli ospiti e così via.

I LIVELLI – Le performance vengono poi etichettate con degli award: Bronze, Silver, Gold e Platinum. Le strutture che rispecchiano le green practices fissate dal programma ma non raggiungono lo score minimo necessario ad ottenere un award GreenLeaders saranno comunque in lizza per ottenere lo status di GreenPartner.

I PRIMI ESPERIMENTI – Tutto è partito negli Usa lo scorso aprile e si è tradotto nel programma di certificazione di hotel green più massiccio del Nord America con 3.700 hotel coinvolti. D’altra parte, lo stesso studio TripBarometer condotto sui viaggiatori aveva rivelato che l’81% dei clienti delle strutture alberghiere dà importanza alle pratiche eco-friendly e persino le richiede. Non solo. L’85% degli albergatori nel Regno Unito ha dichiarato che in qualche modo tenta di mettere in atto comportamenti sostenibili.

Anna Tita Gallo

GreenBiz.it

Network