Menu

amazongoL’ultima frontiera degli acquisti è Amazon Go: un negozio brandizzato in cui si prendono i prodotti dagli scaffali e sistemi tecnologici smart registrano cosa si acquista. Quando si esce dal negozio Amazon addebita la spesa. Sembra fantascienza, eppure è reale.

Non parliamo di acquisti online, ma di tecnologie che irrompono nella nostra quotidianità: quando si entra nel negozio Amazon Go l’app effettua il login grazie ad un sensore che si attiva avvicinando lo smartphone, si prendono i prodotti che servono e semplicemente si esce. È tutto automatico, una volta fuori la stessa app calcola l’importo della spesa e lo addebita all’utente.

“La nostra tecnologia Just Walk Out individua i prodotti che vengono riposati sugli scaffali e quelli che invece vengono effettivamente tenuti, quindi pone questi ultimi in un carrello virtuale; terminati gli acquisti, scatta il pagamento e viene inviata una ricevuta”, dicono dall'azienda.

Amazon ha iniziato a lavorare su questo progetto 4 anni fa, sulla scia di idee come quella che poi hanno portato al Dash Button, che consente di ordinare i prodotti terminati semplicemente premendo un pulsante.

Il punto vendita Amazon Go non ha apparentemente nulla di diverso da un grande magazzino, è grande circa 550 mq e i prodotti sono posizionati su scaffali tradizionali. Il primo aprirà il prossimo anno a Seattle, ma sarà in fase beta e accessibile soltanto ai dipendenti di Amazon.