Menu

fotovoltaico tesla

Tra Tesla e Panasonic è nata una nuova partnership per il fotovoltaico e l’energia solare. Tra le due società è già stata siglata un’intesa e l’ok definitivo arriverà il prossimo 17 novembre. Tesla vuole entrare nel mondo del fotovoltaico.

L’ingresso nel settore avverrà in collaborazione con Panasonic. Tesla si affaccia sul mondo dell’energia solare dopo il lancio dei sistemi di accumulo Powerwall e Powerpack. Se il futuro dovrà davvero essere rinnovabile, è necessario che le aziende si muovano fin da ora per renderlo possibile.

In passato Tesla e Panasonic avevano già collaborato per la realizzazione di batterie per le auto elettriche. Parlando di elettricità non si può che pensare al fotovoltaico e alle energie pulite, dato che le auto elettriche saranno ancora più green se riceveranno energia proveniente da fonti rinnovabili.

Per Tesla dunque quella con Panasonic è una collaborazione che si amplia e nel contempo è stata avviato un accordo con SolarCity per lavorare insieme sui pannelli solari e per accelerare una produzione ad alta efficienza, con celle solari molto affidabili e moduli fotovoltaici ad un costo più accessibile.

La produzione di celle e di moduli solari da parte di Tesla e Panasonic sarà destinata agli impianti di SolarCity di Buffalo, a New York e proprio qui dovrebbe incominciare a partire dall’inizio del prossimo anno e con la prospettiva di una collaborazione a lungo termine.

Tesla in collaborazione con Panasonic vuole riuscire a realizzare dei prodotti legati all’energia rinnovabile per uso domestico che siano accessibili per i cittadini sia dal punto di vista del prezzo che per la facilità di installazione e di utilizzo.

Tra le novità probabilmente presto vedremo proprio quanto svelato da Tesla. Si parla in particolare di tre progetti: un veicolo ad energia solare, nuovi pannelli fotovoltaici per i tetti delle abitazioni e un sistema di stoccaggio energetico. Dovremo attendere almeno l’avvio ufficiale della collaborazione tra Tesla e Panasonic per comprendere quando arriveranno sul mercato le prossime novità.

Marta Albè

Leggi anche:

 

Network