Menu

deforestazione forest 500 listQuali sono le aziende e gli investitori con le maggiori responsabilità in merito alla deforestazione? Potrebbero agire per fermarla, ma alcune di queste realtà traggono profitto dalla compensazione forestale del Pianeta.

Ecco allora Forest 500, la lista che indica le aziende, i Governi e gli investitori che potrebbero intervenire per fermare la deforestazione, ma che non lo fanno, a favore dei propri riscontri economici e a sfavore dell'ambiente.

Nonostante le promesse delle aziende di intervenire per fermare la deforestazione, nel mondo non stiamo assistendo ad alcun miglioramento. Ecco che allora Global Canopy Program ha deciso di stilare un elenco che comprende 250 aziende, 150 investitori, 50 giurisdizioni e altri 50 portatori di interessi.

L'insieme di queste realtà, che risultano coinvolte soprattutto nell'approvvigionamento globale di legname, controlla circa 1700 miliardi di dollari nella gestione delle foreste. Tra gli altri settori coinvolti, oltre a quello del legname, troviamo la produzione di carne, soia, olio di palma, cuoio, carta e cellulosa.

Promesse aziendali a parte, GCP sostiene che i nomi presenti nella lista dovrebbero fare molto di più per garantire la sopravvivenza delle foreste nel mondo. Alcune aziende, da sole, hanno già messo in campo impegni importanti, ma lo sforzo complessivo dovrebbe riguardare tutte le realtà indicate e risultare maggiore.

Anche le aziende e le banche che hanno guadagnato punteggi abbastanza buoni nella lista dovrebbero comunque impegnarsi maggiormente nelle politiche sostenibili e cercare di fare gruppo per contribuire a fermare la deforestazione.

Secondo gli analisti di Forest 500, sono colpevoli della deforestazione anche i Governi, non soltanto imprese e investitori. I Paesi inclusi in questa indagine comprendono il 90% delle foreste tropicali del mondo e circa il 90% della deforestazione tropicale che si è verificata negli ultimi dieci anni è avvenuta proprio qui. L'invito di GCP a Governi, aziende e investitori è quello ad un maggior impegno per proteggere il Pianeta.

Consulta online la lista e l'analisi di Forest 500.

Marta Albè

Leggi anche:

Olio di palma: deforestazione zero per il colosso agroalimentare Bunge?

Olio di palma: anche il colosso Musim Mas contro la deforestazione

Olio di palma: Pepsi coinvolta in deforestazione e schiavismo

Deforestazione: la lista dei 500 maggiori responsabili, tra aziende e investitori

GreenBiz.it

Network