Menu

cookcharitybuzz 450Volete pranzare con Tim Cook? È possibile. Il Ceo di Apple si è messo all’asta per la terza volta su CharityBuzz.

Chi offrirà di più potrà ottenere non soltanto un pranzo in sua compagnia ma anche due pass Vip per un evento dell’azienda. Naturalmente, è una trovata beenfica, il ricavato andrà all’associazione Robert F. Kennedy.

L’ASTA - Nel momento in cui scriviamo le offerte sono state 18, quella più cospicua di 165 mila dollari. Non è certo un pranzo che possono permettersi tutti. Di sicuro la partita si giocherà nelle battute finali, a ridosso del 6 maggio, quando l’asta sarà chiusa.

COOK E LA BENEFICIENZA – Come abbiamo detto, Cook non è nuovo a queste iniziative. Nel 2013 un caffè con lui era stato pagato 610 mila dollari, l’anno scorso per un pranzo erano stati raccolti 310 mila dollari, meno dell’anno prima ma comunque una cifra sostanziosa.

Una presenza, quella di Cook, che fa sicuramente bene alla Apple e alla sua brand image, ma che comunque non suona ipocrita, visto che Cook ha da poco annunciato di voler donare tutti i suoi averi terminati gli studi del suo nipotino, che ha 10 anni. Secondo le stime di chi ha raccolto la dichiarazione, si tratta di un patrimonio di circa 785 milioni di dollari.

cookasta

LA “MODA” DEGLI IMPRENDITORI GENEROSI – Sembra ormai una moda, quella dei ricchi che a volte donano ai poveri. Generosi per un giorno o per tutta la vita? Non possiamo saperlo, ma di sicuro un imprenditore che ha a cuore le cause degli umili e mostra, quindi, di saper riconoscere il valore della fortuna – economica ma non solo – che possiede, fa sempre notizia.

E citiamo allora la “missione” del giovane Dan Price, ad della Gravity Payments, premiato più volte come imprenditore dell’anno, che ha deciso di tagliare il proprio salario del 93% a favore di un aumento di quello dei dipendenti, almeno fino ad una soglia minima annuale di 50 dollari.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Dan Price, l'imprenditore che si è ridotto lo stipendio per alzarlo ai dipendenti

Give Back Box: la start up che trasforma gli scatoloni in donazioni (VIDEO)

Sostenibilità e viralità: far leva su sentimenti ed emozioni non basta (VIDEO)

GreenBiz.it

Network