Menu

nestle zero waste usa

Le multinazionali iniziano ad agire a favore dell'ambiente? La speranza è che le promesse di impegno non restino solo parole. McDonald's ha appena dichiarato di voler eliminare la deforestazione dalla propria filiera. Ora Nestlé annuncia i propri passi avanti verso l'obiettivo Zero Waste negli Usa.

Fino a che punto è possibile ridurre i rifiuti nelle fabbriche? Nestlé negli Usa sarebbe riuscita a tagliare del tutto l'invio dei rifiuti verso le discariche in 23 delle proprie fabbriche, dopo aver investito in una serie di iniziative per il riutilizzo e il riciclo dei rifiuti, anche per la produzione di energia.

In questo modo Nestlé avrebbe raggiunto e superato l'obiettivo prefissato: garantire che il 10% dei propri stablimenti a livello mondiale tagliasse il traguardo "rifiuti zero" entro il 2015. Già nel 2014 l'azienda avrebbe toccato la soglia del 15% per quanto riguarda l'obiettivo Zero Waste.

L'operazione ha coinvolto gli stablimenti che negli Stati Uniti producono per Nestlé dolci, latticini, pasti surgelati e refrigerati, gelati, ingredienti per cucinare e bevande. L'azienda si sta impegnando con i propri dipendenti per garantire che le operazioni di produzione non diano vita a rifiuti non riciclabili da destinare alle discariche. Nestlé è alla ricerca di strategie che permettano di ridurre l'impatto ambientale in ogni fase del ciclo di vita del prodotto.

Tra gli impegni della società per evitare che i rifiuti finiscano in discarica troviamo il compostaggio, il riciclo, la produzione di energia e la fornitura di prodotti sicuri per l'alimentazione animale.

Anche i dipendenti vengono incoraggiati a ridurre al minimo i sottoprodotti e gli scarti e ad impegnarsi in programmi di riciclaggio in collaborazione con fornitori che soddisfino gli standard della multinazionale.

La notizia relativa all'obiettivo Zero Waste arriva subito dopo un nuovo annuncio della multinazionale. Nestlé ha presentato un nuovo impegno per migliorare il benessere degli animali da allevamento nella propria catena di fornitura. L'accordo con le aziende agricole farà in modo che i fornitori di Nestlé debbano rispettare standard molto severi per quanto riguarda il benessere animale. Fatti o solo promesse?

Marta Albè

Fonte foto: nowastenetwork.nl

Leggi anche:

GreenBiz.it

Network