Menu

salonecsrmilanoNella giornata di apertura, all’Università Bocconi di Milano, del Salone della CSR e dell’innovazione sociale è stata presentata una ricerca realizzata da Doxa Marketing Advice, che ha indagato quanto per gli italiani siano importanti, nelle scelte d’acquisto, la passione e la sostenibilità.

IL SALONE - Passione e ispirazione sono i temi della terza edizione del Salone, al quale partecipano 111 organizzazioni, di cui 30 grandi aziende, 25 PMI, 15 start up, 5 Pubbliche Amministrazioni e 36 fra fondazioni, associazioni e consorzi.

LA RICERCA - Cosa rende interessante e coinvolgente, quindi all’insegna della passione, il momento della scelta? E cosa fa sentire “con la coscienza a posto” nel fare la spesa? Le motivazioni cambiano secondo le diverse categorie merceologiche?

Sono queste le domande chiave della ricerca di Doxa Marketing Advice. Per il 93% del campione, interesse e coinvolgimento scattano, prevedibilmente, di fronte alla possibilità di fare un buon affare, soprattutto acquistando abbigliamento e calzature; un’opportunità che invece perde sensibilmente rilevanza nella scelta dei servizi, come banche o assicurazioni, oppure dei prodotti per la salute.

Passione significa anche, per l’89% degli italiani, la possibilità di un acquisto consapevole, ovvero poter conoscere a fondo le caratteristiche del prodotto. Per l’87% è importante la libertà di scelta, quindi la possibilità di valutare molte proposte alternative, per il 67% il poter dedicare tempo all’acquisto e nel 66% dei casi è rilevante la condivisione della scelta con altre persone.

passion index

Le categorie merceologiche a cui gli italiani si avvicinano con maggior passione sono oggetto del Passion Index elaborato da Doxa. Ai primi posti i beni durevoli, soprattutto prodotti di elettronica ma anche automobili e scooter, insieme all’abbigliamento e ai viaggi, mentre agli ultimi posti si trovano i prodotti per la casa quali mobili, lampade o prodotti per il bricolage, ma anche i farmaci. Sempre nella parte bassa della classifica si trovano anche – inaspettatamente - libri, cd e dvd.

Sul fronte della sostenibilità, è innanzitutto l’attenzione agli sprechi a motivare gli italiani nelle scelte d’acquisto: il 95% delle persone tende a comprare solo prodotti o servizi che è certo di consumare. Nell’84% dei casi invece le persone sentono di fare la cosa giusta valutando la tracciabilità dei prodotti, quindi la loro provenienza e metodo di produzione. Entrambe le motivazioni valgono soprattutto nel caso dei prodotti alimentari e la tracciabilità entra in gioco con grande importanza anche per i prodotti di cosmesi e pulizia personale.

L’81% delle persone dichiara inoltre di preferire beni e servizi che hanno minor impatto sull’ambiente, l’80% sceglie in base alla reputazione delle marche e delle aziende e il 79% preferisce prodotti e servizi che favoriscono il riciclo, il riuso e il corretto smaltimento dei rifiuti.

È il Sustainability Index a mostrare che l’attenzione alla sostenibilità è una leva importante soprattutto quando si acquistano prodotti per la pulizia della casa e per l’igiene personale, ma anche gli elettrodomestici o il latte e derivati; la rilevanza diminuisce sensibilmente nella scelta di assicurazioni, alcolici e banche.

sust index

APPUNTAMENTI GREEN – Tra gli eventi e le iniziative proposti citiamo Green Promise: progettata e gestita da greenApes, è una postazione in cui i partecipanti sono invitati a dichiarare un proprio impegno sostenibile, scattare e condividere una foto sui social.

Durante la giornata di apertura sono stati premiati i vincitori del concorso “Comunicare con passione. Creatività in azione”, dedicato alle organizzazioni non profit e promosso dal Salone della CSR e dell’innovazione sociale in collaborazione con Fondazione Italiana Accenture. Obiettivi del contest sono valorizzare e premiare l’impegno e la passione delle organizzazioni del Terzo Settore nel realizzare campagne, siti web e bilanci di missione. I vincitori, sono Istituto Oikos (sezione campagna), Make a wish (sezione sito web) e CO&SO (sezione bilancio).

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Csr: la tua comunicazione rispecchia sempre i tuoi valori o li trascura?

Csr: l’impegno reale e continuo fa crescere i profitti del 20%

GreenBiz.it

Network