Menu

blue friday

Il Black Friday negli Stati Uniti è il venerdì successivo al Giorno del Ringraziamento, la classica data in cui si dà il via allo shopping pre-natalizio.

L’ammontare degli acquisti effettuati in questa occasione viene considerato un vero e proprio indicatore economico per quanto riguarda la predisposizione agli acquisti e la capacità di spesa dei consumatori.

Proprio ora che iniziative ispirate al Black Friday si stanno diffondendo altrove nel mondo – Italia compresa – come una sorta di saldi pre-natalizi, l’iniziativa originale Oltreoceano si tinge di verde, anzi di blu. Passiamo così dal Black Friday al Blue Friday.

Quest’anno la più importante giornata di shopping degli Stati Uniti si sta trasformando. United by Blue sta chiedendo ai consumatori di riconsiderare questo mega-giorno di acquisti e di trasformarlo in un momento in cui dedicarsi al Pianeta, ad esempio ripulendo gli spazi verdi della zona in cui vivono.

United by Blue offrirà a chi lo vorrà dei kit gratuiti per ripulire città e spazi verdi con tanto di guanti da indossare e di sacchetti per la spazzatura. Probabilmente le grandi catene di negozi che contano sul Black Friday per incrementare le vendite non vedono di buon occhio questa iniziativa.

La riuscita del Blue Friday come alternativa al Black Friday sarà comunque tutto merito della sensibilità dei cittadini che potrebbero pensare di trasformarsi da comuni consumatori a protettori del Pianeta.

black friday blue friday

L’idea è che i cittadini che parteciperanno al Blue Friday possano passare parola e condividere i propri gesti a favore della pulizia dell’ambiente sui Social Network con l’hashtag #bluemovement.

United by Blue da questo punto di vista ha una missione ben precisa: che venga rimosso un sacco della spazzatura dall’ambiente e dagli oceani per ogni prodotto venduto dal proprio sito web, che propone abbigliamento e accessori per la persona e oggetti per la casa. L’invito, insomma, è di pensare prima di tutto al Pianeta e di andare a fare shopping solo successivamente e soltanto se è davvero necessario.

Si tratta di un modo un po’ diverso di proporre il Black Friday che secondo l’azienda dovrebbe aiutare i consumatori a pensare al benessere del Pianeta e a ridurre i rifiuti e gli sprechi, con la possibilità da parte dell'azienda stessa di dimostrare un maggior rispetto per l'ambiente. Funzionerà?

Marta Albè

Fonte foto: United by Blue

Leggi anche:

Black Friday: in Italia lo shopping sfrenato si combatte con la Giornata del non acquisto

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network