Menu

cacao oxfamLa campagna Scopri il Marchio di Oxfam ha già raggiunto un risultato di tutto rispetto: tre grandi marchi mondiali del cioccolato, Mars, Mondelez e Nestlé, si sono impegnati ufficialmente per tutelare i diritti delle donne che lavorano nella filiera del cacao.

Lo scorso febbraio Oxfam, organizzazione internazionale impegnata nel combattere povertà e ingiustizie sociali, aveva pubblicato un report, frutto di oltre un anno di ricerche, in cui si mostra come le più importanti compagnie alimentari al mondo (le cosiddette "dieci sorelle") realizzino enormi profitti senza rispettare i più elementari standard etici, a partire dalla tutela dei diritti dei lavoratori fino ad una gestione oculata delle acque e alla messa in atto di politiche per minimizzare il proprio impatto ambientale.

Il rapporto (con tanto di pagelle attribuite alle aziende) rientra nell'iniziativa Scopri il marchio, attraverso cui i consumatori possono sapere qualcosa di più del modo in cui vengono realizzati i prodotti che acquistano abitualmente e impegnarsi in prima persona per esortare i produttori ad adottare un comportamento più etico, con l'obiettivo di dare vita ad un sistema alimentare globale più equo.

È il caso della petizione Donne e cioccolato, sottoscritta da oltre 100 mila persone e accompagnata da iniziative di sensibilizzazione sui social network. L'iniziativa ha già spinto i tre grandi marchi del cioccolato (prima Mars e Nestlé e, da ieri, anche Mondelez, ex Kraft), ad impegnarsi a fare il bene delle lavoratrici che coltivano il loro cacao, affinché non debbano soffrire fame, povertà e disuguaglianze sociali.

"Migliorare la vita delle donne che coltivano il cacao può migliorare la vita di milioni di persone che guadagnano meno di 2 dollari al giorno", ha dichiarato Judy Beals, responsabile Oxfam International di Scopri il Marchio. "Ci auguriamo che le misure adottate da Mars, Mondelez e Nestlé siano un esempio per il resto delle aziende del settore alimentare: i consumatori sono sempre più attenti all' impatto che hanno le aziende sulle comunità con le quali lavorano".

Mars, Mondelez, e Nestlé, che insieme controllano il 40% del mercato globale del cacao, stanno muovendo i primi passi per garantire un maggior protagonismo delle donne nella loro filiera di produzione.

Oxfam lavorerà con i tre marchi per assicurarsi che rispettino tutti gli impegni assunti: a questo scopo, ha già preparato una tabella di marcia per rendere pubblici i passi che Mars, Mondelez e Nestlé compiranno in futuro, verificando, aggiornamento dopo aggiornamento, se terranno fede alla parola data.

"L'impegno di Mondelez, che si aggiunge agli impegni già presi di Mars e Nestlè, dimostra che nessuna azienda può permettersi di ignorare la voce dei propri consumatori: tre grandi aziende del cioccolato hanno agito perché i consumatori gliel'hanno chiesto" , ha commentato Elisa Bacciotti, Direttrice Campagne di Oxfam Italia. "Oxfam continuerà a monitorare gli impegni presi da quest'azienda, oltre che da Mars e Nestlè, in modo che questi diventino azioni concrete e misurabili. Ci auguriamo che il comportamento di queste tre aziende sia d'esempio al resto dell'industria alimentare. Chiediamo a ognuna delle dieci sorelle del cibo di fare passi concreti per contribuire ad un mondo in cui tutti abbiano abbastanza cibo da mangiare. La campagna Scopri il Marchio è solo all'inizio – continueremo a lavorare per fare in modo che le grandi aziende usino il loro potere in modo positivo".

Un bel risultato per Oxfam, per le donne della filiera del cacao e per gli stessi consumatori che, almeno per questa volta, facendo sentire tutti insieme la propria voce, sono riusciti davvero a lasciare il segno.

Lisa Vagnozzi

GreenBiz.it

Network