Menu

coca cola semaforo rossoCoca Cola ha deciso di adottare il tanto discusso sistema del semaforo per indicare l’elevato contenuto di zuccheri della popolare bevanda.

Un logo rosso metterà in guardia i consumatori in Gran Bretagna. L’idea nasce per distinguere meglio i prodotti meno dannosi per la salute e bilanciare così la spesa e lo stile alimentare.

La multinazionale ha contrastato a lungo l’introduzione di questo sistema, soprattutto perché preferiva che il logo rosso non apparisse sulle proprie bottiglie e lattine. Ora l’azienda ha cambiato idea. Perché?

La decisione non nasce esattamente per incrementare la tutela dei consumatori, bensì per promuovere l’acquisto delle versione Diet e Zero della Coca Cola. Sulle bottiglie e sulle lattine di queste bevande, infatti, il semaforo che indica il contenuto di zuccheri non è rosso, ma verde.

Così Diet Coke e Coca Cola Zero appaiono improvvisamente come versioni più salutari della Coca Cola classica. Ecco svelato dunque l’arcano dell’allineamento di Coca Cola alle nuove proposte per le etichette alimentari che si stanno facendo strada nel mondo (e a cui l’Italia oppone ancora resistenza).

L’azienda sostiene comunque di aver adottato il sistema all’interno dei propri impegni per fornire ai consumatori informazioni nutrizionali trasparenti, da apporre in bella vista sulle confezioni. Coca Cola Great Britain ha seguito le richieste della clientela, che avrebbe espresso il desiderio che la multinazionale si allineasse alle linee guida volontarie del Governo per i prodotti alimentari.

Le prime confezioni arriveranno nei negozi UK nella prima metà del 2015. Saranno davvero utili o semplicemente incrementeranno le vendite di Coca Cola Zero e Diet Coke?

Marta Albè

Leggi anche:

Etichette alimentari: Francia e Finlandia favorevoli al semaforo. E l’Italia?

Semaforo in etichetta anche in Europa? L’Italia si oppone

Semafori sulle etichette alimentari: perché tutti contro il sistema inglese?

GreenBiz.it

Network