Menu

ethique

The Body Shop e del nuovo packaging in plastica derivata dal metano, Ethique, azienda neozelandese ha deciso di creare barrette di sapone e cosmetici rigorosamente in formato solido, in modo da evitare le confezioni che contengono i liquidi.

I benefici sono vari: non solo si evita la plastica, ma così i prodotti durano più a lungo e possono essere trasportati facilmente, ad esempio in viaggio. Gli imballaggi sono realizzati in carta riciclabile.

Ogni anno un miliardo di tubetti di dentifricio vuoti finiscono in discarica: solo questo dato dovrebbe allarmare. Ma c’è di molto peggio: gli oceani sono devastati da flaconi di shampoo e detergenti. Alcuni brand però iniziano a cambiare modo di produrre e cedono alle pressioni dei consumatori, sempre più sensibili alle problematiche ambientali. E così dicono addio alla plastica.

I prodotti per la nostra igiene personale sono letali per gli ecosistemi marini e si stima che al 2050 ci sarà negli oceani più plastica che pesci.

Se, come singoli, possiamo iniziare ad autoprodurre dentifrici e simili, il problema resta ciò che si vende sugli scaffali e il suo packaging. Plastica, tonnellate di plastica.

Il problema del packaging purtroppo continua ad esistere nonostante i prodotti si evolvano in chiave green. Si inventano prodotti sostenibili, si tiene conto della provenienza degli ingredienti, si eliminano quelli che fanno male alla salute e al Pianeta, ma poi tutto finisce quasi sempre dentro un packaging di plastica.

La plastica ha più appeal a livello commerciale? No, per niente. Lo dimostra proprio Ethique con le sue scatoline di cartone, assolutamente in grado di entrare a pieno titolo nella categoria “unconventional” che tanto piace al consumatore.

Perché il vero problema è proprio questo: il consumatore ha già scelto di salvare il Pianeta e non teme di cambiare abitudini, anzi; sono le aziende a rimanere indietro e a fossilizzarsi sugli imballaggi tradizionali. Non si tratta nemmeno più di osare, visto che quel consumatore ormai si aspetta un packaging sostenibile e non trova nessuna difficoltà nell’utilizzare uno shampoo solido (d’altra parte, basta bagnarlo perché torni liquido).

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

The Body Shop: il nuovo packaging ecologico ricicla il metano

#Ecomondo2015: Philippe Daverio e l'importanza di recuperare i materiali plastici (VIDEO)

Dunkin' Donuts dice addio a tazze e bicchieri di polistirolo

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network