Menu

kirinDue aziende giapponesi hanno realizzato due packaging in modo che le figure ritratte, disponendo i prodotti uno accanto all’altro, si potessero unire e baciarsi. Con questo bacio creativo, la Kirin e la Glico hanno anche ricevuto l’approvazione della comunità LGBT.

Si tratta di due aziende che producono rispettivamente cibo e bevande, mentre i prodotti coinvolti, il cui packaging è stato rivisto per l’occasione, sono il Pocky al gusto limone e il tè al sapore di “teagurt”.

Al di là del tipo di prodotto, la mossa è stata un modo per attirare l’attenzione sia sulle due aziende, che così permettono ai due comparti F&B (già uniti in questa sigla) di congiungersi, sia sulla tematica delle coppie gay. O meglio, forse l’intento non era del tutto questo, ma di fatto i vari pack si possono unire in varie combinazioni.

E allora ci sono figure che si baciano, altre che offrono fiori o torte, senza che in alcun modo sia stata eliminata la possibilità di unire due donne o due uomini.

glico

glicomen

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Ikea, addio polistirolo: il nuovo packaging si fa coi funghi

The Body Shop: il nuovo packaging ecologico ricicla il metano

Häagen-Dazs: il coperchio del gelato diventa copriobiettivo. Quando il consumatore ricicla e promuove il brand aziendale

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network