Menu

uova di pasquaUova di Pasqua. Gli imballaggi quanto sono sostenibili? Davvero troppo poco per Andrew Stunnell, del partito Liberal-democratico britannico, che mette in guardia sul forte stallo dei progressi dell'industria sulla riduzione dei rifiuti. Lo rivela un nuovo report, che analizza il pacakaging delle uova di Pasqua dei rivenditori e delle pasticcerie più importanti.

Tra le uova campionate per il report ci sono quelle di Cadbury, Sainsbury's, Thorntons, Mars, Green & Black's, Lindt, Marks & Spencer and Nestle. "Questo fine settimana milioni di uova di cioccolato saranno scartate e mangiate, e milioni di bidoni della spazzatura saranno riempiti con i loro involucri. Questo significa che l'industria può ancora fare molto per assicurarsi che queste confezioni vengano riciclate e per ridurre gli imballaggi che utilizza. E spero che i mangiatori di uova come me si prendano almeno 10 secondi per controllare come riciclarli, evitando di intasare le discariche", ha detto Stunnell.

6 su 8 delle aziende produttrici delle uova di Pasqua nel campione hanno fornito informazioni sul riciclaggio. Mars, Nestlé, Sainsbury, Thornton e Marks & Spencer riassumono i dettagli chiari della riciclabilità di ogni parte diversa del packaging. In questo modo il consumatore non ha dubbi su ciò che si può riciclare e cosa sicuramente no. Lindt, invece, non è riuscito a fornire una ripartizione dettagliata, come anche Green & Black e Cadbury.

easter-egg-report

Mars, Nestlé e Cadbury quest'anno hanno ampiamente utilizzato materiali di cartone riciclabile per la maggior parte dei loro imballaggi, ma le uova Thorntons, Lindt, e Marks & Spencer hanno fatto affidamento ancora sugli imballaggi di plastica, meno facilmente riciclabili. "È evidente come una maggiore pressione sia necessaria se si vuole seriamente incoraggiare l'uso di materiali riciclabili e ottenere una significativa riduzione dei rifiuti in discarica, aprendo la strada a un futuro più eco-friendly", conclude Stunnell.

Roberta Ragni

GreenBiz.it

Network