Menu

capsule caffe biodegradabiliÈ Made in Italy al 100% la prima capsula per espresso compostabile e pensata per innovare il mondo del caffè all'insegna della sostenibilità ambientale. La novità arriva dopo 5 anni di ricerche condotte da Lavazza e Novamont.

La nuova capsula per il caffè espresso è stata realizzata con un materiale particolare, il Mater-Bi® 3G. Sarà disponibile in due miscele 100% arabica che hanno ottenuto la certificazione della ONG Rainforest Alliance.

L'arrivo sul mercato della capsula per il caffè espresso biodegradabile, compostabile e prodotta in Italia è previsto per il 2016. Il prodotto, infatti, sarà pronto nel secondo semestre del 2015. Alla base dell'innovazione troviamo la terza generazione di bioplastiche proposta da Novamont.

Si tratta di bioplastiche composte da materiali con una più alta percentuale di rinnovabilità e per cui vengono utilizzate sostanze vegetali anche da filiera agricola integrata. Questo tipo di bioplastiche si ricicla grazie al compostaggio ed è biodegradabile in ambienti naturali diversi.

Tali aspetti garantiscono una significativa riduzione delle emissioni di gas serra rispetto alle tecnologie precedenti. Il mondo delle capsule per il caffè espresso dunque si rinnova all'insegna di un maggior rispetto dell'ambiente e dell'innovazione tutta italiana.

Capsula compostabile a

In questo progetto la massima attenzione va ad una fase precisa del ciclo di vita
del prodotto: il fine vita. Ad oggi nel modello lineare produzione-consumo-smaltimento, il
prodotto diventato rifiuto viene avviato in discarica o incenerimento.

Applicando invece il principio dello zero waste dell'economia circolare, secondo il quale niente è rifiuto ma tutto torna ad essere risorsa con grandi benefici per l'ambiente, Lavazza e Novamont hanno messo a punto una capsula che può essere raccolta con il rifiuto umido ed avviata al compostaggio

"È una tappa storica per Lavazza in quanto presentiamo un nuovo prodotto che prima non
c'era", ha commentato il Vice Presidente del Gruppo Marco Lavazza. "Finalmente abbiamo raggiunto un importante traguardo scientifico e tecnologico con la prima capsula compostabile, con brevetto Lavazza, realizzata in Mater-Bi® di terza generazione che garantisce un'eccellente qualità in tazza come da standard Lavazza".

Questa capsula, realizzata con il Mater-Bi® di terza generazione, permetterà un importante contributo alla diminuzione delle emissioni di gas serra grazie alle performance ambientali del materiale.

Massima attenzione anche ai fondi di caffè e al loro recupero e riutilizzo. Durante Expo 2015 Lavazza lavorerà insieme a Novamont e ad AMSA su un progetto che dimostra proprio il valore sociale, culturale ed economico di questo approccio: AMSA si occuperà del ritiro dei fondi, che saranno poi dati in carico alle Associazioni coinvolte nel progetto e portati nei centri di raccolta gestiti dalle cooperative sociali. A loro il compito rendere tangibili le trasformazioni dei fondi: substrato per funghi commestibili, pellet, inchiostri, semilavorati e molti altri prodotti.

Marta Albè

Leggi anche:

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network