Menu

google annunci ingannevoli

Stop alla pubblicità ingannevole. Google nel solo 2016 ha rimosso 1,7 miliardi di annunci che andavano contro le regole. Si tratta di ben il doppio degli annunci che per lo stesso motivo erano stati rimossi nel 2015.

Google ha rimosso annunci che propongono prodotti illegali, offerte per nulla realistiche, annunci che inducono con l’inganno gli utenti a condividere informazioni personali o che possono contenere virus e compromettere l’esperienza online.

Rimossi anche gli annunci di cure miracolose e gli annunci fuorvianti, ricchi di informazioni ingannevoli. Tutto ciò per rendere la vita degli utenti e la navigazione sul Web più sicura.

Nella lotta contro la pubblicità ingannevole Google si è impegnato a rafforzare le proprie tecnologie per rimuovere gli annunci ancora più rapidamente. In alcuni casi a causa degli annunci ingannevoli sono stati sospesi account e siti web.

Google si è scatenato soprattutto contro gli annunci ingannevoli e dannosi, cioè contro quelle inserzioni che possono causare danni al computer oppure mettere a rischio la privacy dell’utente o ancora spingerlo all’acquisto di prodotti ingannevoli. Anche gli annunci di prodotti contraffatti sono stati eliminati.

Quella della pubblicità online è una vera e propria giungla e effettivamente i proprietari di siti Web dovrebbero sempre fare attenzione a ciò che compare sul proprio sito così come chi propone un annuncio online dovrebbe attenersi alla correttezza, alla verità e al buonsenso.

Evidentemente gli annunci ingannevoli risultano così diffusi da indurre Google ad interventi di massa per rimuovere le pubblicità indesiderate. Le aziende che hanno utilizzato gli annunci online in modo ingannevole dovranno fare bene i propri conti prima di passare alla prossima promozione tramite la pubblicità di Google perché le regole da rispettare di questo passo diventeranno sempre più severe.

Marta Albè

Leggi anche:

 

Network