Menu

fbmessengerFacebook consente alle aziende di Usa e Canada di inserire offerte di lavoro visibili nel News Feed con uno speciale pulsante “Candidati” che ci ricorda tanto LinkedIn. Non è una vera guerra a LinkedIn, ma una funzione che permette di postare sul social network di Mark Zuckerberg non soltanto servizi e contenuti, ma anche annunci di lavoro ben identificati e riconoscibili rispetto al resto delle informazioni.

Finora le ricerche di personale non erano certamente invisibili su Facebook, ma comparivano sotto forma di contenuti del tutto simili agli altri che le aziende postavano (link esterni o aggiornamenti di stato). Questo peraltro accade ancora oggi in Italia, visto che quel pulsante “Candidati” nel nostro Paese non compare, né sembrano esserci notizie in merito alla sua comparsa a breve.

In questo senso, Facebook offre una possibilità in più alle aziende, che comunque già adesso utilizzano anche questo canale per cercare personale, senza nulla togliere a quelli dedicati formalmente al recruitment, LinkedIn compreso.

Una volta cliccato sul pulsante “Candidati”, si apre una finestra in cui l’utente può inserire una serie di dati personali, che di default contiene già le informazioni sulle esperienze lavorative precedentemente inserite sul proprio profilo, naturalmente modificabili.

Uno spunto di riflessione per gli ‘addetti ai lavori’ è però la facoltà di risposta da parte delle aziende attraverso Messenger: la chat è una funzione su cui Facebook sta puntando per il futuro - basti pensare ai pagamenti via chat - e che anche in questo caso diventa indispensabile.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Facebook at Work: la nuova piattaforma che rivoluziona la comunicazione interna delle aziende

Facebook sfida Linkedin: ecco la nuova piattaforma dedicata al lavoro

Facebook: anche in Europa si potranno fare pagamenti via chat

 

Network