Menu

Facebook, offerte di lavoro nel NewsFeed. Ma soltanto in Usa e Canada

  • Scritto da Anna Tita Gallo

fbmessengerFacebook consente alle aziende di Usa e Canada di inserire offerte di lavoro visibili nel News Feed con uno speciale pulsante “Candidati” che ci ricorda tanto LinkedIn. Non è una vera guerra a LinkedIn, ma una funzione che permette di postare sul social network di Mark Zuckerberg non soltanto servizi e contenuti, ma anche annunci di lavoro ben identificati e riconoscibili rispetto al resto delle informazioni.

Leggi tutto: Facebook, offerte di lavoro nel NewsFeed. Ma soltanto in Usa e Canada

Csr: cosa cambia con l’obbligo di rendicontazione non finanziaria per imprese di interesse pubblico

  • Scritto da Anna Tita Gallo

srcalculatorIl 25 gennaio 2017 è entrata in vigore la norma che recepisce la direttiva UE 95/2014 sull’obbligo di rendicontazione non finanziaria per imprese di interesse pubblico con più di 500 dipendenti. La Csr e la comunicazione degli impegni diventa quindi per una buona fetta di imprese italiane un imperativo. Uno studio del Dipartimento di Scienze dell’Economia dell’Università del Salento svela alcuni dati interessanti sull’impatto della direttiva.

Leggi tutto: Csr: cosa cambia con l’obbligo di rendicontazione non finanziaria per imprese di interesse pubblico

Real Time: a San Valentino “un’amore” sbagliato diventa marketing

  • Scritto da Anna Tita Gallo

realtime messaggio san vale apostrofoTutto è nato con un messaggio di Real Time a tema San Valentino diffuso ieri contenente un errore di ortografia macroscopico, che non avrebbe mai potuto passare inosservato. E così è stato. Il messaggio in poche ore ha fatto il giro del Web ma poi è stato seguito da un video che racchiude l’intervento dei tanti volti del canale. Errore o mossa di marketing?

Leggi tutto: Real Time: a San Valentino “un’amore” sbagliato diventa marketing

Unilever spiazza tutti: gli allergeni segnalati sulle etichette negli Usa

  • Scritto da Anna Tita Gallo

unileverlogoNegli Usa è possibile utilizzare la parola “fragranza” senza dover indicare sulle etichette tutti gli elementi che compongono i prodotti, indicando l’eventuale presenza di allergeni. A sorpresa, Unilever applicherà invece anche oltreoceano la normativa Ue che impone maggiore trasparenza.

Leggi tutto: Unilever spiazza tutti: gli allergeni segnalati sulle etichette negli Usa

GreenBiz.it

Network