Menu

nokia phones 450x300Lo standby dei dispositivi elettronici è sotto accusa da sempre, visto che la classica “lucina rossa” non dà poi molti benefici. Ma siamo sicuri? La Nokia sta lavorando ad un telefono cellulare capace di stare sempre in standby e di ricaricarsi proprio utilizzando le onde elettromagnetiche di ciò che lo circonda. Sarà realtà?

L’IDEA - Il prototipo si ricarica da solo proprio sfruttando le onde elettromagnetiche provenienti da altri dispositivi. Non sono fonti di energia notevoli, ma pare bastino a ricaricare un telefono in standby senza che ci sia bisogno di un cavo o di un caricatore. A dirlo è Markku Rouvala, ricercatore al Nokia Research Centre di Cambridge, come riportano dal Guardian.

PERCH È FUNZIONEREBBE - La novità è che questo prototipo sarebbe capace di ottenere energia da segnali lontani anche chilometri, da dispositivi che in sé non sarebbero una grande fonte. Tutto questo è possibile grazie ad un’antenna e ad una serie di circuiti davvero semplici. L’antenna e il ricevitore sono costruiti in modo da captare frequenze da 500 megahertz a 10 gigahertz e convertirle in energia elettrica, mentre un secondo circuito la trasporta alla batteria per ricaricarla. Ovviamente il segreto è che i circuiti consumano meno energia di quanta poi ne viene accumulata dal dispositivo.

OBIETTIVI – Nel breve periodo si parla di avere 20 milliwatts di energia in eccesso, quanto basta per tenere il telefonino in standby senza ricaricarlo. Ma potrebbe essere poco se consideriamo ad esempio che potrebbero arrivare chiamate in entrata. Ecco perché l’obiettivo vero è quello di arrivare a 50 milliwatts, una quantità che permetterebbe di evitare di ricaricare la batteria a tutti gli effetti.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Nokia, presto il cellulare "vampiro" che si ricarica con le onde radio

 

Network