Menu

pneumatici tarassaco

Le aziende sono alla ricerca di nuove alternative naturali per ottenere la gomma. La novità più promettente arriva dalle radici di tarassaco. Continental Tire sta puntando proprio su questa risorsa per produrre gli pneumatici del futuro.

La gomma naturale ha delle proprietà che non si trovano nella gomma sintetica e la produzione di lattice dagli alberi avviene solo in poche zone del mondo. Ora però sappiamo che la gomma naturale si può ottenere anche da altre fonti, oltre che dagli alberi.

Ecco allora la possibilità di ricavare gomma naturale da una particolare varietà di tarassaco originaria della Russia e di cui si impiegano le radici. Questo tipo di tarassaco non necessita di un clima particolare per crescere. Come sappiamo, il tarassaco si trova un po’ ovunque tra campi e prati e spesso viene sradicato perché è considerato infestante.

Inoltre la coltivazione del tarassaco richiede solo un anno di attesa per avere a disposizione la materia prima, mentre per quanto riguarda gli alberi della gomma, i tempi sono decisamente più lunghi.

La rivoluzione degli pneumatici in gomma naturale ricavata dalle radici di tarassaco non sarà immediata. Continental Tire ritiene che riuscirà a commercializzarli entro i prossimi 5 o 10 anni.

Prossimamente, dunque, la produzione di gomma naturale potrebbe non basarsi più prevalentemente sull’albero della varietà Hevea brasiliensis ma spazierà verso il tarassaco, decisamente più semplice da avere a disposizione e con l'idea di coltivarlo grazie al recupero di terreni abbandonati.

Per scoprire il progetto di Continental Tire sugli pneumatici del futuro, guardate il video.

Marta Albè

Leggi anche:

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network