Menu

soofa bostonGli Stati Uniti sono sempre più all’avanguardia in ambito smart city. Boston è la prima città ad ospitare Soofa, la panchina fotovoltaica nata per permettere ai visitatori di parchi e aree verdi di ricaricare gratis lo smartphone.

Il primato di Boston arriva grazie all’apertura verso le nuove tecnologie del sindaco della città, Martin J. Walsh. Boston in questo modo diventa una metropoli più vivibile e all’avanguardia, offrendo ai cittadini e ai turisti un servizio del tutto gratuito. Le panchine fotovoltaiche Soofa non serviranno solamente alla ricarica degli smartphone tramite cavo USB, ma anche alla misurazione della qualità ambientale dei luoghi in cui si trovano.

Grazie a speciali sensori ad alta tecnologia, le panchine Soofa rileveranno i dati più importanti relativi all’inquinamento acustico, alla qualità dell’aria, alle emissioni inquinanti e alle temperature. Un apposito database archivierà i dati che serviranno per una valutazione globale della qualità ambientale della zona.

Questo progetto di tutto rispetto è nato dal MIT, con particolare riferimento a Changing Environments, società spin-off dell’istituto scientifico-tecnologico statunitense. Le panchine verranno installate a Boston già da questo mese per un totale di 12. Questo progetto coinvolgerà i cittadini, che decideranno i luoghi più adatti per posizionarle.

panchina

Il progetto Soofa è interamente finanziato da Cisco e non avrà alcun costo per la città di Boston. Ogni panchina Soofa è dotata di una speciale unità con pannelli fotovoltaici che permetterà di caricare due smartphone grazie all’energia solare. Si tratta di un importante passo avanti tecnologico per permettere a Boston di diventare una delle smart city più importanti del futuro.