Menu

classifica smart citySempre più città si aprono all’innovazione. Le smart city del futuro sono già qui. Si trovano soprattutto all’estero, ma anche in Italia si stanno facendo molti progressi che si concentrano sul miglioramento delle tecnologie per rendere le città più vivibili e facilmente fruibili da parte dei cittadini.

Dalle panchine fotovoltaiche alle cabine telefoniche trasformate in punti per ricaricare gratis lo smartphone, dalle fontanelle hi-tech per l’acqua pubblica alla possibilità di pagare il biglietto dell’autobus con lo smartphone. Tanti piccoli grandi passi progressivi che stanno portando ad un grande cambiamento in tutto il mondo.

Le smart city del futuro – e del presente – mettono al primo posto non soltanto le nuove tecnologie, ma anche l’attenzione all’ambiente con la scelta delle energie rinnovabili, la partecipazione civica, l’uguaglianza e la condivisione, magari sotto forma di sharing economy.

Le città intelligenti sono un fenomeno complesso e non molto semplice da misurare. Abbiamo comunque deciso di raccogliere per voi alcuni esempi delle smart city più brillanti e all’avanguardia, da cui il mondo dovrebbe prendere esempio.

1) New York

Le vecchie cabine telefoniche di New York si trasformano. La Grande Mela diventa sempre più smart. Entro la fine del prossimo anno, i newyorkesi potranno accedere gratuitamente ad una rete Wi-Fi veloce in tutte le cinque circoscrizioni grazie alle nuove tecnologie.

Leggi anche: A New York le cabine telefoniche diventano hub per il wi-fi libero

2) Londra

A Londra le cabine telefoniche diventano Solarbox. Veri e propri punti di ricarica per smartphone, tablet, fotocamere e altri dispositivi. Tutto qui? A fornire l'energia elettrica necessaria sarà il sole grazie a un pannello fotovoltaico montato sulla copertura delle cabine. Ma non solo. L'energia sarà disponibile gratuitamente.

Leggi anche: Smart city: la rivoluzione intelligente di Malmö, Svezia

3) Malmö

Da città industriale in decadenza a smart city: è il caso di Malmö, nel sud della Svezia, che sta vivendo una nuova primavera grazie a un processo di riqualificazione urbana basato su aree verdi, rinnovabili, efficienza energetica, architettura sostenibile e trasporti alternativi.

Leggi anche: Smart city: la rivoluzione intelligente di Malmö, Svezia

4) Boston

Gli Stati Uniti sono sempre più all’avanguardia in ambito smart city. Boston è la prima città ad ospitare Soofa, la panchina fotovoltaica nata per permettere ai visitatori di parchi e aree verdi di ricaricare gratis lo smartphone. Il primato di Boston arriva grazie all’apertura verso le nuove tecnologie del sindaco della città, Martin J. Walsh.

Leggi anche: Smart City: la panchina fotovoltaico di Boston (VIDEO)

5) Roma

Le fontanelle pubbliche di Roma diventano hi-tech e permettono di ricaricare gratis i cellulari. Roma è pronta ad installare oltre 100 case dell’acqua hi-tech nei prossimi 3 anni. Si tratta di postazioni da cui prelevare acqua gratis, naturale o frizzante, e dove ricaricare il cellulare grazie alle porte Usb. Queste fontanelle rivoluzionarie riconfermano Roma come la “capitale delle acque”. Secondo la classifica di Ericsson, Roma è tra le città ideali e più all’avanguardia del mondo.

Leggi anche: I 'nasoni' di Roma per ricaricare i cellulari. L'acqua pubblica È hi-tech

6) Milano

Sono Milano, Bologna, Roma e Firenze le città più smart d'Italia. Lo dicono i risultati di ICity Rate 2014, presentati a Smart City Exhibition, la manifestazione europea sulle tematiche dell'innovazione nelle città e nelle comunità intelligenti. Per quanto riguarda la mobilità sostenibile, ad esempio, a Milano il bus si paga con lo smartphone.

Leggi anche: Milano città più smart d’Italia

7) San Diego

Entro il 2035, San Diego dovrà essere alimentata da sole fonti rinnovabili e ridurre il proprio consumo di acqua. Questi sono solo due degli ambiziosi obiettivi contenuti nel Climate Action Plan, elaborato per fronteggiare i cambiamenti climatici e rilanciare l'occupazione e presentato qualche giorno fa dal sindaco della città californiana, il repubblicano Kevin Faulconer.

Leggi anche: 100% rinnovabile: la scommessa smart di San Diego

8) Hong Kong

Riflettori puntati su Hong Kong, che prende l’impegno di ridurre le emissioni di gas serra almeno del 50% entro il 2020, rispetto ai livelli del 2005. La scommessa passa per efficienza energetica, risorse rinnovabili e riciclo, tutti ingredienti che possono rendere le città del passato vere smart city.

Leggi anche: Hong Kong punta a ridurre le emissioni del 50%

9) Burlington

Burlington, la città più grande del Vermont (Usa) ha raggiunto un traguardo importantissimo: il 100% dell’elettricità necessaria proviene dalle energie rinnovabili. Sì, è possibile non solo in piccoli centri, ma anche in agglomerati urbani piuttosto estesi, come dimostra questa storia.

Leggi anche: Burlington: la città più grande del Vermont è 100% rinnovabile

10) Kisielice

100% rinnovabile. È la città polacca, Kisielice, che si attesta in questo modo come un modello di smart city da seguire nel Paese del carbone. Si è aggiudicata il premio ManagEnergy Award 2014, assegnato dalla Commissione europea ai progetti di ricerca a favore delle energie rinnovabili e della sostenibilità.

Leggi anche: Kisielice, città polacca 100% rinnovabile

Marta Albè

Leggi anche:

7 azioni per le smart city contro i cambiamenti climatici

Smart City: le 8 città’ del futuro che sono gia’ qui (FOTO)

10 prototipi per smart city nel cassetto

GreenBiz.it

Network