Menu

expo milano smart 0Le smart city saranno presenti anche a Expo Milano 2015, attraverso il progetto Rise2Up, che verrà ospitato presso il Padiglione della Società Civile e che punta a valorizzare le buone prassi delle aziende italiane ed estere e di tutte le realtà vicine al tema "Alimentare il Pianeta, Energia per la vita", che sarà il filo conduttore della rassegna.

"Nonostante possa sembrare incentrata sull'alimentazione" – spiega Mirella Mastretti, Presidente dell'associazione Talent4Rise, oltre che ideatrice e responsabile del programma culturale di Rise2Up – "la tematica offre in realtà una significativa apertura verso il problema dell'ottimizzazione delle risorse naturali: dall'energy management alla prevenzione attraverso la sanità digitale, il tutto anche come declinazione di innovazione nella città intelligente del futuro."

D'altra parte, le smart city sono un ambito di stringente attualità e con enormi prospettive di sviluppo: basti pensare che, secondo il report Worldwide Market Forecasts and Analysis di MarketsandMarket, nel solo 2014 le tecnologie e le soluzioni collegate alle città intelligenti hanno alimentato un giro di affari di circa 654,57 miliardi di dollari, e potrebbero toccare quota 1.300 miliardi di dollari nel 2019.

Tutti i continenti, nei prossimi anni, vedranno un rapido aumento della popolazione urbana e si troveranno ad affrontare i problemi e le sfide che questo fenomeno comporta, in contesti che presentano già una serie di problematiche, quali inquinamento, consumo eccessivo delle risorse naturali ed energetiche, iperdensità abitativa, cementificazione e consumo del territorio, disuguaglianza ed esclusione sociale.

"Le tecnologie destinate al mercato smart city hanno lo scopo di curare e risolvere, anche in maniera rapida, gran parte dei mali che affliggono le nostre città." – prosegue Mastretti – "I settori principali che sono interessati sono edilizia di nuova generazione, smart grid, big data/open data, connettività mobile e diffusa, comunicazioni elettroniche, internet delle cose, efficienza energetica, sistemi avanzati per la gestione delle risorse idriche, mobilità sostenibile e smart mobility, sicurezza delle infrastrutture critiche e del cittadino, automazione industriale, sanità elettronica e istruzione/formazione digitale. Determinante anche la gestione delle risorse idriche, che sono state lo scorso anno al centro di un'iniziativa dell'ONU [...]."

L'obiettivo di Rise2Up è quindi di "aprire" Expo 2015 a tutte le aziende che operano in questi ambiti e che stanno lavorando a rendere più sostenibili, vivibili e fruibili le città del futuro.

"Daremo spazio a tutte le buone pratiche che sono collocate non solo nel settore dell'agroalimentare, ma anche in contesti legati alla sostenibilità del Pianeta." – aggiunge Paola Corradi, Vice-presidente dell'associazione Talent4Rise - "Offriremo quindi visibilità alle aziende impegnate in questi settori e ospiteremo iniziative e manifesti culturali a supporto del tema realizzati da artisti emergenti come Stefano Antoniazzi, Carlo Corradi e Maurizio Gabbana."

Le aziende avranno la possibilità di realizzare dei video in cui raccontare la propria storia e le ragioni della propria eccellenza. I filmati saranno proiettati da megaschermi interattivi installati all'interno dello stand del Padiglione della Società Civile, per essere visibili ai visitatori di Expo 2015, e saranno caricati sui social network, per spingere anche i più giovani a partecipare. Il progetto prevede inoltre dei workshop suddivisi per tematica, che coinvolgeranno stakeholder nazionali ed internazionali, in cui i produttori potranno raccontare la propria storia in prima persona.

Partner tecnologico di Rise2Up è Siseco, azienda leader nel settore IT che sviluppa soluzioni rigorosamente "Made in Italy".

Lisa Vagnozzi

LEGGI anche

Smart City: le 10 citta' piu' all'avanguardia del mondo

7 azioni per le smart city contro i cambiamenti climatici

Milano città più smart d'Italia

GreenBiz.it

Network