Menu

citta100Sono già (o presto lo diventeranno) 100% rinnovabili.

In tutto il mondo, alcune città hanno pesantemente investito nelle tecnologie pulite, non solo per la produzione di elettricità da fonti rinnovabili ma anche nel risparmio idrico ed energetico e nei trasporti pubblici.

Dopo aver scoperto quali sono i 7 Paesi che stanno per diventare 100% rinnovabili, adesso tocca alle città, o meglio alle smart city, che hanno coniugato l'attenzione per l'ambiente alle moderne tecnologie.

Ecco le principali.

1) Georgetown: la citta' del Texas 100% rinnovabile perché conviene

mini eolico assieme

Entro il 2017, Georgetown, nel cuore del Texas, abbandonerà le fonti fossili. Una scelta soprattutto economica visto che il carbone costa troppo e l'acqua scarseggia. Meglio puntare su solare ed eolico, che non consumano acqua e che consentono di produrre elettricità a costi inferiori. CONTINUA

2) Smart city: Kisielice, città polacca 100% rinnovabile

Kisielice

Nella nazione del carbone, la cittadina di Kisielice si distingue come modello di smart city. Si è infatti aggiudicata il premio ManagEnergy Award 2014, assegnato dalla Commissione europea ai progetti di ricerca a favore delle energie rinnovabili e della sostenibilità. Merito del suo mix energetico composto da eolico e biomasse, che ha già portato il centro urbano polacco a raggiungere il 100% di energia da fonti rinnovabili. CONTINUA

3) Burlington, la città più grande del Vermont È 100% rinnovabile

Burlington Vermont

Nel 2014, la città più grande del Vermont (Usa) ha raggiunto il traguardo del 100% di elettricità prodotto dalle rinnovabili. Merito anche del progetto idroelettrico Winooski, sull’omonimo fiume, ai confini della città. Entro il 2050 la città raggiungerà il 90% di energia da rinnovabili, considerando elettricità, calore, trasporti. CONTINUA

4) Rinnovabili: Sidney sarà alimentata al 100% da energia pulita entro il 2030

Sydney

Un grande piano di sviluppo sta interessando la città australiana. Al 2030 i traguardi sono ambiziosi: si parte da un taglio netto del 70% alle emissioni nocive che punta a rendere la città al 100% alimentata da rinnovabili. Saranno proprio le energie pulite a coprire il fabbisogno di calore, elettricità e a dover alimentare i mezzi di trasporto pubblici. CONTINUA

5) Cortina d’Ampezzo è 100% rinnovabile

cortina rinnovabili

Lo scorso anno, la celebre località montana ha consumato quasi 2 milioni di kWh, tutti provenienti da fonti rinnovabili. Di fatto, nel 2014 si è alimentata soltanto usando energia verde. In questo modo ha evitato di immettere in atmosfera 6324 tonnellate di CO2. CONTINUA

6) 100% rinnovabile: la scommessa smart di San Diego

san diego

Secondo il Climate Action Plan, entro il 2035, la città americana sarà alimentata soltanto dalle fonti rinnovabili e ridurrà il proprio consumo di acqua. Tra le misure per dimezzare le emissioni entro quella data vi sono la promozione del trasporto pubblico, della mobilità su due ruote e dei veicoli elettrici, la diffusione del fotovoltaico negli edifici pubblici e privati e la realizzazione di un maggior numero di aree verdi. CONTINUA

7) Smart city: Oriolo Romano, il Comune 100% rinnovabile

oriolo romano

Il Comune ha scelto le rinnovabili e ha impiegato energia elettrica verde per gli Edifici Comunali e gli impianti di Illuminazione Pubblica, evitando così l'immissione in atmosfera di gas climalteranti. Un'azione concreta per la quale l'Ente ha ottenuto la certificazione che attesta la provenienza da fonti rinnovabili del 100% del proprio fabbisogno elettrico. CONTINUA

8) Eolico: Washington D.C. sarà 100% alimentato dal vento

eolico usa

Le autorità locali di Washington hanno scelto le energie rinnovabili: dal 2013 tutte le sedi e gli uffici governativi di competenza del distretto federale saranno alimentati per il 100% da elettricità proveniente dall'eolico. CONTINUA

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Smart City: le 10 citta' piu' sostenibili del mondo, da Francoforte a Roma

7 Paesi che stanno per diventare 100% rinnovabili

Smart City: le 8 città' del futuro che sono gia' qui (FOTO)

GreenBiz.it

Network