Menu

seattle 2030 smart citySeattle si candida al ruolo di smart city modello per il futuro del pianeta. I piani per la metropoli americana sono molto chiari: tagliare i consumi energetici e le emissioni di Co2 del 50% entro il 2030. Al centro del progetto vi è uno studio pilota per la riduzione degli sprechi energetici nato in collaborazione con Microsoft e Accenture.

Il progetto consiste nella realizzazione del Seattle 2030 District, un quartiere ad alto risparmio energetico e di risorse caratterizzato da edifici ad elevata efficienza. La sfida consiste nel coinvolgere nel progetto gli edifici già esistenti, di medie e grandi dimensioni, che appartengono a privati. In questo modo verrà a crearsi un modello che altre città e regioni potranno utilizzare per ridurre le emissioni inquinanti e l'impatto ambientale.

Il programma contribuirà al contenimento delle emissioni di CO2 e ad una vero e proprio risparmio economico per le aziende che occuperanno gli edifici di nuova generazione. il modello di Seattle, basato sul ricorso alle fonti energetiche alternative, punta ad essere esportato in tutto il mondo.

Microsoft, insieme ai propri partner, tra i quali troviamo Accenture, contribuirà ad affrontare alcune delle sfide maggiori per la città di Seattle. Sarà necessario analizzare ingenti quantità di dati relativi all'efficienza energetica degli edifici per aiutare la città a ridurre la propria impronta di carbonio e il proprio impatto sui cambiamenti climatici.

Per raggiungere l'obiettivo, il progetto Seattle 2030 District ha deciso di lavorare su edifici pilota, per i quali impiegare la piattaforma Smart Building & Energy Solutions di Accenture e i dati forniti da Microsoft per incrementare le opportunità di risparmio energetico. La piattaforma di Accenture è stata in parte sviluppata in chiave cloud anche da Microsoft.

In quanto membro del progetto Seattle 2030 District, Microsoft sta conducendo uno studio pilota utilizzando la piattaforma Accenture, in grado di identificare e di implementare le opportunità di risparmio energetico, accanto alla propria tecnologia cloud Azure. Ha così preso forma un software per la gestione energetica che si trova già in corso di utilizzo su di una serie di edifici di Seattle, incluse la Seattle Municipal Tower e la University of Washington School of Medicine.

I fondi per il progetto Seattle 2030 District giungono direttamente dal Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti, che ha deciso di investire nelle tecnologie di nuova generazione per il risparmio energetico. La piattaforma Accenture è il cuore del progetto pilota, che verrà esteso nel corso del prossimo anno. Il sistema cloud di Microsoft e Accenture raccoglierà i dati relativi agli oltre 120 edifici inclusi nel programma, che verranno monitorati grazie al software Switch Automation, anch'esso parte della piattaforma Microsoft Azure.

Marta Albè

GreenBiz.it

Network