Menu

aumentare produttivita lavoro 2015Si avvicina il nuovo anno. Per aziende, capi e dipendenti non è soltanto il momento di tirare le somme degli scorsi dodici mesi, ma soprattutto di organizzarsi in vista dell’anno a venire. È possibile introdurre piccole grandi rivoluzioni in ufficio per aumentare la produttività.

Esistono numerosi stratagemmi che aiutano i dipendenti a rimanere concentrati sul proprio lavoro. Dalla tecnica del pomodoro, ad una migliore gestione della posta elettronica, fino alla possibilità di coltivare un orto in ufficio. Ridurre lo stress e incrementare il benessere dei dipendenti migliora la produttività.

Ecco 10 suggerimenti per migliorare la produttività sul lavoro nel 2015.

1) Coltivare piante in ufficio

Coltivare delle piante in ufficio aumenta la produttività del 15%. Dunque chi volesse incrementare rapidamente la produttività dei dipendenti dovrebbe investire nelle piante e magari creare un orto in ufficio o uno spazio verde con piante da interni in vista del nuovo anno.

Leggi anche: Le piante in ufficio aumentano al produttività del 15%

2) Meditare

La meditazione aiuta a rilassare la mente e abitua i dipendenti a raggiungere la massima concentrazione in qualsiasi momento. L’ambito lavorativo ne trae i più grandi vantaggi e la scienza ormai lo conferma, soprattutto per quanto riguarda la meditazione Mindfulness. Dunque è forse arrivato il momento di introdurre un corso di meditazione in azienda.

Leggi anche: Mindfulness: meditare e rilassare la mente per aumentare la produttività

3) Tapis roulant in ufficio

Agli strumenti utili messi a disposizione degli impiegati dalle aziende ora potrebbe aggiungersi un tapis roulant. Il famoso attrezzo per la corsa e la camminata sul posto sarebbe infatti un importante alleato per migliorare le prestazioni lavorative, secondo uno studio pubblicato di recente su Plos One.

Leggi anche: Tapis roulant in ufficio per aumentare la produttività

4) Collaborazione digitale

Spesso sono le aziende ad ostacolare il morale e la produttività dei dipendenti, non fornendo loro la giusta tecnologia sul posto di lavoro. Solo il 24% dei dipendenti italiani è soddisfatto delle tecnologie di cui è stato dotato. Percentuale che precipita vertiginosamente in merito alla collaborazione digitale: solo il 9% è soddisfatto degli strumenti che la agevolano sul posto di lavoro. È davvero giunto il momento di una svolta.

Leggi anche: Collaborazione digitale: scegliere la migliore tecnologia per aumentare la produttività

5) Ferie illimitate

Sono i dipendenti a dover gestire il proprio tempo libero, sono i risultati che contano. Parola di Richard Benson, secondo cui le ferie illimitate sarebbero il segreto per aumentare la produttività. Non si tratta però di lasciare i dipendenti liberi di prendersi pause e giorni liberi come e quando vogliono, essendo comunque pagati. Si tratta di cambiare le regole e, anzi, di eliminarle.

Leggi anche: Ferie illimitate, il segreto della produttività. Parola di Richard Branson

6) Tecnica del pomodoro

La tecnica del pomodoro serve a migliorare la gestione del tempo mentre si lavora. Ci si deve concentrare solo su ciò che si sta facendo per 25-30 minuti, senza distrarsi. Poi ci si potrà dedicare 5 minuti di pausa. Nel lasso di tempo dedicato solo al lavoro ci si dimostrerà super produttivi.

Leggi anche: Tecnica del pomodoro: come gestire il tempo e aumentare la produttività

7) Coworking

Si stanno ormai diffondendo anche in Italia gli spazi di coworking che permettono soprattutto ai liberi professionisti di incontrare esperti nel proprio stesso settore o in altre attività, con cui avviare nuove collaborazioni. Lavorare da uno spazio di coworking o dalla propria abitazione, anche per un comune dipendente, una volta alla settimana potrebbe stimolare la motivazione, migliorare la produttività e facilitare l’incontro tra domanda e offerta. Inoltre spazi ben attrezzati per il coworking e telelavoro sarebbero la soluzione ideale per le neomamme che vogliono ricominciare a lavorare.

Leggi anche: Coworking: nasce L’Alveare, con spazio baby per le mamme che lavorano

8) Aggirare il divieto di Facebook

Proibire l’uso di Facebook e dei social network in ufficio rende più produttivi? In realtà non sarebbe così. Secondo numerose ricerche, infatti, i lavoratori che hanno la possibilità di interagire di tanto in tanto sui social network sono più rilassati, contenti e dunque produttivi.

Leggi anche: Perché aggirare il divieto di Facebook in ufficio conviene

9) Gestire la lettura delle e-mail

I dipendenti tengono la casella di posta lavorativa sotto controllo in continuazione? In questo modo rischiano di perdere molto tempo a discapito della produttività. Meglio inviare le e-mail interne ad orari stabiliti, in modo che i dipendenti possano organizzare il proprio lavoro in modo più efficiente.

Leggi anche: Più stress per chi controlla spesso le e-mail

10) Ridurre l’orario di lavoro

Lavorare di meno rende più produttivi? I dati comunicati dall'Oecd, relativi ai Paesi ricchi, mostrano che oggi la maggior parte dei cittadini lavora per un numero inferiore di ore alla settimana rispetto al 1990. La spiegazione è molto semplice. Gli impiegati più produttivi, e quindi pagati meglio, trascorrono meno ore in ufficio. Dunque, se si ha meno tempo a disposizione da passare in ufficio o in fabbrica, si produce di più?

Leggi anche: Lavorare di meno rende più produttivi?

Marta Albè

Leggi anche:

Uffici più verdi per migliorare la produttività dei lavoratori

Produttività dei dipendenti: come aumentarla con un ufficio green

Immergersi nella natura può facilitare le scelte lavorative e migliorare la carriera

GreenBiz.it

Network