Menu

solarvoyagerAvevamo seguito l’inizio del viaggio di Solar Impulse 2, l’aereo alimentato ad energia solare impegnato nell’impresa di fare il giro del mondo. Mentre il velivolo sta facendo tappa a New York, un altro mezzo tenta di sfidare la potenza delle rinnovabili: si chiama Solar Voyager ed è una piccola imbarcazione partita da Boston vuole arrivare a Lisbona contando solo sui 2 pannelli solari a bordo.

Nessun passeggero a bordo. Anche Solar Voyager è alimentata ad energia solare. A realizzarla sono stati Isaac Penny e Christopher Sam Soon, con in testa l’idea di far raggiungere Lisbona al loro mezzo in circa 4 mesi.

Il loro progetto è nato nel 2013 e già l’obiettivo era ambizioso: creare una barca che, senza passeggeri, potesse attraversare l’oceano. Entrambi hanno messo in gioco le loro abilità e conoscenze, Christopher come ingegnere elettronico, Isaac come ingegnere meccanico. E poi sono intervenuti altri protagonisti, ben evidenziati online sul sito dell’impresa, che hanno contribuito al risultato finale, compreso il padre di Isaac.

Sembra quasi una sfida casalinga, in realtà potrebbe essere una grande dimostrazione di quanto le rinnovabili possano pesare nel futuro della mobilità sostenibile. L’imbarcazione pesa 250 kg e ad alimentarla sono 2 pannelli solari da 240 W in totale.