Menu

Nissan in BhutanAuto elettriche in Buthan grazie a Nissan. La casa automobilistica giapponese ha offerto il proprio sostegno al Regno per il passaggio verso la mobilità sostenibile. La monarchia del piccolo stato asiatico della catena himalayana ha dunque siglato una partnership con Nissan per la diffusione delle auto ecologiche.

Sarà Thunder Motors la filiale commerciale nazionale di nel paese. In qualità di business partner di Nissan, la società curerà l’importazione, la distribuzione e il post-vendita delle auto giapponese sul territorio nazionale. L’accordo è stato siglato lo scorso 21 febbraio in concomitanza con l'annuncio del Memorandum d’intesa non vincolante siglato tra Nissan e il Buthan per trasformarlo in un paese a emissioni zero.

Si comincia dalla riconversione dei mezzi del governo e dei taxi della capitale Thimpu in una flotta 100% elettrica. Il piano prevede anche lo sviluppo di un’infrastruttura nazionale di ricarica rapida per i veicoli elettrici (EV) alimentata da energia totalmente rinnovabile, prodotta da fonti idroelettriche.

Nel suo cammino verso la sostenibilità, il Bhutan parte dunque dalla mobilità. La sua capitale è già candidata a diventare una “città elettrica”, che trasporterà gli oltre 100.000 abitanti grazie all’energia pulita.

Merito anche della grande quantità di energia idroelettrica prodotta dal paese. Basti pensare che l'energia pulita è la principale voce di esportazione del paese, che paradossalmente importa combustibili fossili per alimentare le automobili circolanti. Il Bhutan spera dunque di ridurre le importazioni di petrolio, utilizzando i veicoli elettrici.

Si comincia con l'arrivo di una flotta di Leaf destinate ai funzionari di stato, al servizio taxi e ad attività dimostrative per promuoverne la diffusione. Dal canto suo, il Regno del Bhutan avrà il compito di studiare un piano di incentivi fiscali per diffondere i veicoli verdi insieme ad uno schema di crediti sulle emissioni di CO2: con la vendita di veicoli ecologici si guadagneranno “punti” convertibili in agevolazioni sulle importazioni di veicoli a motore endotermico.

Lo scorso 21 febbraio, in occasione del compleanno del re del Bhutan, il Ceo di Nissan Carlos Ghosn ha regalato due Nissan LEAF alla monarchia asiatica.