Menu

Smog: agire sugli impianti di riscaldamento, il blocco auto non basta

  • Scritto da Livio de Santoli, presidente di Aicarr

 smog blocco auto

Il blocco delle auto in città non basta a risolvere e ad abbattere l'inquinamento atmosferico. Sempre più spesso si assiste all'adozione di misure emergenziali del blocco del traffico automobilistico a seguito del superamento dei livelli di soglia dell’inquinamento atmosferico, in particolare quello legato alla presenza di particolato nell'aria.

Brexit, le conseguenze per l'Italia: delocalizzazione, detassazione e nuovi accordi strategici

  • Scritto da Livio Vaninetti

brexit gb

In Italia c’è ampio consenso in merito all’impatto negativo che la Brexit avrà sull’economia britannica ed europea nel breve così come nel lungo periodo, ma molta divergenza riguardo alla dimensione ed intensità di tale impatto.

Brexit: un'occasione per far volare le imprese

  • Scritto da Paolo Salvadeo

paolo salvadeo

Politicamente Brexit è la più importante occasione per l’Europa di ricostruire un forte asse franco-italo-tedesco, che possa riprendere in mano le redini del Vecchio Continente, senza ulteriori spinte secessionistiche, per continuare il percorso teso ad un’uscita progressiva dalla grande crisi, che perdura dal 2008.

La sostenibilità passa per gli pneumatici Pirelli

  • Scritto da Valentina Nizardo

pirelli sostenibilita

Un green lunch di lusso per celebrare l’ecosostenibilità della casa dei pneumatici per antonomasia: sembra un paradosso. Ma a quanto pare non lo è. La Pirelli, una dei principali produttori mondiali di pneumatici, con 20 stabilimenti nel mondo e una presenza commerciale in 160 paesi, da anni si impegna per abbattere l’impatto ambientale dei suoi prodotti ed è fiera di annunciare quanto sta facendo e quanto farà nei prossimi anni per rendere la sua produzione il più green possibile.

Quelle olive al solfato...

  • Scritto da Elga Baviera

olive e foglie2

Olive da tavola colorate! All’inizio di febbraio un nuovo ed inquietante tentativo di frode sventato dal Corpo forestale dello Stato. Oltre 85 tonnellate di olive sequestrate colorate con solfato di rame, con colorante E141 ed altre violazioni che riguardano l’uso falso del “made in Italy” (si trattava infatti di olive spagnole e greche) e del marchio d’origine (Nocellara del Belice) oltre a cattivo stato di conservazione, per i quali vengono contestati i reati di:

Il packaging e la direttiva ue sui medicinali falsificati

  • Scritto da Liz Wilks

medicine

L’industria farmaceutica sta attraversando un periodo di forte crescita, trend confermato anche dai dati dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) che stimano per tutto il comparto una crescita da 300 a 400 miliardi di dollari annui a partire dal 2017. Tuttavia, questo aumento del potenziale economico del settore ha comportato una maggiore complessità nella supply chain poiché ha favorito la circolazione nel mercato di un numero sempre maggiore di farmaci contraffatti.

Chi siamo

Network