Menu

japanemission

Ridurre le emissioni inquinanti del 26% entro il 2030. Dopo la Cina, anche il Giappone presenta il proprio piano alle Nazioni Unite. Un'iniziativa meno ambiziosa rispetto a quanto ci si aspettasse.

Il paese infatti ha promesso di tagliare le emissioni di gas serra del 26% rispetto ai livelli del 2013. Secondo Reuters, ciò significa che si impegnerà in una riduzione più rapida del 2,65% rispetto agli Stati Uniti (18-21%) e all'Ue (24%) prendendo come anno “spartiacque” il 2013.

Ma l'obiettivo è stato criticato dagli analisti perché considerato poco ambizioso se messo a confronto con le promesse iniziali. Le emissioni del paese infatti sono salite alle stelle all'indomani del disastro nucleare di Fukushima nel 2011, con un ampio ricorso al carbone e al gas per la generazione elettrica.

Il Giappone è il quinto più grande emettitore mondiale di gas serra e ha visto le sue emissioni di CO2 salire a 1.410 milioni di tonnellate equivalenti, il secondo valore più alto mai registrato per l'anno fino a marzo 2014.

Misurato a partire dal 2005, l'obiettivo equivale a un taglio del 25,4%. Ma secondo gli analisti di Climate Action Tracker il progetto di impegno appare “inadeguato”. Se tutti i paesi adottassero analoghi livelli, il riscaldamento supererebbe 3-4°C in questo secolo.

I piani nazionali sono stati pensati per gettare le basi per l'accordo globale da siglare a dicembre a Parigi, in occasione della Conferenza sul clima delle Nazioni Unite. L'obiettivo è quello di tenere il riscaldamento globale entro i 2° C rispetto ai livelli pre-industriali.

La presentazione del Giappone porta a 46 il numero totale di impegni nazionali sul clima, che arrivano a coprire insieme il 59% delle emissioni globali.

Ma Tokyo ha in programma di produrre il 26% della sua energia dal carbone nel 2030, il 27% da gas e il 22-24% da fonti rinnovabili. Spazio anche al nucleare che continuerà a fornire il 20-22% secondo i piani del governo, rispetto al 30% del periodo prima del disastro di Fukushima.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Clima, COP19: il Giappone aumenterà le emissioni di CO2

Emissioni Co2: limite dal 2016 in Cina per la prima volta

Cina, emissioni CO2 dimezzate entro il 2030

Emissioni CO2: oltre l'accordo Usa-Cina, quale futuro per il clima? (VIDEO)

GreenBiz.it

Network