Menu

enelbiciL’italiana Enel è stata ammessa nell’A-list del Carbon Disclosure Project (CDP), l’indice della finanza sostenibile per orientare gli investitori verso le aziende con maggiore consapevolezza sui temi del cambiamento climatico.

Nell’A-list dell’indice CDP rientrano le aziende che, tra circa 2000 partecipanti a livello mondiale, si distinguono per l’efficacia della propria strategia nel cogliere le opportunità e gestire i rischi dei cambiamenti climatici. Il punteggio per l’ammissione considera anche la completezza e la trasparenza delle informazioni fornite relative alle emissioni di gas serra.

Quest’anno anche Enel rientra tra le realtà della A-list, insieme quindi ad aziende vincolate a obiettivi di riduzione dei gas serra compatibili con i livelli indicati dalla scienza, cosiddetti ‘science-based’. La nostra azienda ha annunciato la novità come “conferma della strategia nella lotta ai cambiamenti climatici e verso un’economia a basse emissioni di carbonio, sancita dall’obiettivo del Gruppo di diventare “carbon neutral” entro il 2050.

Enel ricorda anche che l’azione in campo climatico è uno dei quattro Sustainable Development Goals (SDGs) delle Nazioni Unite cui vuole contribuire, insieme con l’accesso all’energia, all’educazione e al contributo allo sviluppo socio-economico delle comunità dove il Gruppo opera.

Il cambiamento climatico è forse la sfida più importante che oggi il mondo sta affrontando: l’ammissione all’A-list del CDP è un ulteriore riconoscimento del contributo positivo di Enel per la risoluzione di questa sfida cruciale. Così come lo è la nostra presenza nel Global Compact delle Nazioni Unite, dove viene affrontata una vasta serie di problemi in materia di sostenibilità, con proposte molto concrete per la loro risoluzione. Si tratta di una riprova per il mondo del business che la strategia di sostenibilità di un’azienda è strettamente correlata alle sue ambizioni industriali: nel nostro caso, l’innovazione tecnologica, lo sviluppo delle rinnovabili, l’incrementata efficienza nella generazione termoelettrica e la digitalizzazione della reti, contribuiscono direttamente alla lotta al cambiamento climatico”, ha commentato l’AD Francesco Starace.

Oltre che nel Carbon Disclosure Project, il Gruppo Enel è classificato anche in altri indici di sostenibilità quali il Dow Jones Sustainability Index World, il FTSE4Good e l’Euronext-Vigeo.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Enel: 20 mila colonnine di ricarica in autostrada e nuove auto elettriche con Mercedes e Nissan

Enel Green Power: approvato il progetto di integrazione in Enel

Enel, addio alle 23 centrali termoelettriche: un concorso di idee per trasformarle (VIDEO)

 

Network