Menu

trumpflagC’era una volta un’intera pagina del sito della Casa Bianca dedicata ai cambiamenti climatici. Ma l’amministrazione Trump, com’è noto, non ha particolarmente a cuore questo tipo di battaglia e la pagina è sparita. Un errore? Purtroppo no.

Un cambio di presidente porta inevitabilmente ad un cambio di comunicazione. In questo caso ha portato anche all’eliminazione totale di riferimenti ad uno dei temi caldi dell’era Obama, basti ricordare che il primo video dell’ex presidente era stato dedicato proprio ai cambiamenti climatici.

In molti hanno notato che il “Top issue” non esiste più e, per giunta, non è proprio menzionato da nessuna parte. O meglio, esiste una pagina “America First Energy Plan”, in cui si legge:

“L’energia è parte essenziale della vita degli americani e un elemento chiave per l’economia mondiale. L’amministrazione Trump si impegna in politiche energetiche che possano abbassare il costo per i lavoratori americani e massimizzare l’utilizzo di risorse americane, liberandoci dalla dipendenza dal petrolio estero. Per troppo tempo siamo stati costretti all’interno di una regolamentazione nel settore energetico oppressiva. Il presidente Trump si impegna ad eliminare le politiche non necessarie come il Climate Action Plan e la “Waters of the U.S.”. Senza queste restrizioni aiuteremo in maniera grandiosa i lavoratori e aumenteremo i salari di oltre 30 mld di dollari in 7 anni”.

trumposter

Che Trump abbia negato la correlazione tra cambiamenti climatici e azione umana, per giunta bollandoli come una frode voluta dai cinesi, è ormai una notizia tanto vecchia quanto nota. Ma questa mossa dice molto sul rapporto che Trump intende instaurare con gli attivisti e sullo strappo rispetto alla precedente amministrazione.

Magra consolazione: per ora il sito dell’Epa inserisce ancora “Climate Action” in una sezione e, naturalmente, tra i Popular Topics.

obamaclimasitocasabianca

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Cambiamenti climatici: gli scienziati rafforzano gli appelli contro Trump

Obama sbarca su Facebook. Il primo messaggio è sui cambiamenti climatici

La lotta ai cambiamenti climatici è inarrestabile, nonostante Trump. Parola di Ban Ki-moon

 

Network