Menu

lee samsungI reati sono vari, tra cui spiccano quelli di frode e corruzione: Lee Jae-yong, VP di Samsung Electronics nonché erede dei fondatori del colosso dell’elettronica, sarà incriminato.

La vicenda è quella che vede coinvolta anche la presidente della Repubblica Park Geun-hye per la quale è scattato l’impeachment, e la famigerata amica-confidente già arrestata Choi Soon-sil. Il VP avrebbe promesso denaro (o dato) a Choi per avere in cambio protezione politica facendo leva sul rapporto tra la stessa Choi e la presidente.

Il momento esatto sarebbe quello in cui il gruppo era in fase di riassetto nel 2015 e aveva bisogno del voto favorevole dei fondi pensione pubblici, mentre una quota consistente del gruppo che sarebbe passata a Jae-yong dalle mani del padre.

Dalla procura, dopo l’indagine sui passaggi di denaro, è stato anticipato che oltre al VP di Samsung l’incriminazione scatterà anche per altre 4 persone, compreso l’ex ministro della Cultura Cho Yoonsun e l’ex capo di Gabinetto di Park, Kim Ki-choon per l’ostracismo di cui hanno fatto le spese alcuni artisti non molto inclini ad appoggiare la presidenza.

A decidere sarà ora la Corte costituzionale, probabilmente entro i primi giorni di marzo,. Si dovrà ottenere il voto a favore della rimozione di Lee da parte di 6 giudici su 8.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Samsung: chiesto l’arresto per Lee accusato di corruzione. Crollo in Borsa

Fabbrica Samsung in fiamme: produceva le batterie del Galaxy Note 7 (VIDEO)

Samsung nella bufera per sfruttamento minorile in Cina

I reati sono vari, tra cui spiccano quelli di frode e corruzione: Lee Jae-yong, VP di Samsung Electronics noncé erede dei fondatori del colosso dell’elettronica, sarà quindi incriminato. La vicenda è quella che vede coinvolta anche la presidente della Repubblica Park Geun-hye per la quale è scattato l’impeachment, e la famigerata amica-confidente arrestata Choi Soon-sil.

Il VP avrebbe promesso denaro (o dato) a Choi per avere in cambio protezione politica facendo leva sul rapporto tra la stessa Choi e la presidente. Il momento esatto sarebbe quello in cui il gruppo era in fase di riassetto nel 2015 e aveva bisogno del voto favorevole dei fondi pensione pubblici, con una quota consistente del gruppo che sarebbe passata a Jae-yong dalle mani del padre.

Dalla procura, dopo l’indagine sui passaggi di denaro, è stato anticipato che oltre al VP di Samsung l’incriminazione scatterà anche per altre 4 persone, compreso l’ex ministro della Cultura Cho Yoonsun e l’ex capo di Gabinetto di Park, Kim Ki-choon per l’ostracismo di cui hanno fatto le spese alcuni artisti non molto inclini ad appoggiare la presidenza.

A decidere sarà ora la Corte costituzionale, probabilmente entro i primi giorni di marzo,. Si dovrà ottenere il voto a favore della rimozione di Lee da parte di 6 giudici su 8.

Anna Tita Gallo

Samsung: scatta l’incriminazione per corruzione per il vice presidente Lee

LEGGI anche:

Samsung: chiesto l’arresto per Lee accusato di corruzione. Crollo in Borsa

Fabbrica Samsung in fiamme: produceva le batterie del Galaxy Note 7 (VIDEO)

Samsung nella bufera per sfruttamento minorile in Cina

GreenBiz.it

Network