Menu

nucleare_atomo"Quanto sei a rischio?". Questo il titolo della mappa interattiva lanciata da Greenpeace a meno di dieci giorni dal primo anniversario dell'incidente nucleare di Fukushima.

La mappa mostra quante persone vivono nelle vicinanze di uno dei 437 reattori nucleari operativi nel mondo. Centinaia di milioni di abitanti si trovano in un'area che, in caso di incidente nucleare, potrebbe venire altamente contaminata ed essere quindi evacuata, ha precisato l'associazione ambientalista.

La mappa, raggiungibile all'indirizzo http://risksofnuclear.greenpeace.org , si connette direttamente con il profilo Facebook e Twitter dell’utente per indicargli chi tra i propri amici e familiari vive nelle vicinanze di una centrale.

"Fukushima ci ha insegnato che un incidente nucleare potrebbe ripetersi in ciascuno dei reattori esistenti e ci sono milioni di persone in pericolo – ha spiegato Salvatore Barbera, responsabile della campagna Nucleare di Greenpeace – Abbiamo lanciato questa mappa interattiva per permettere alla persone di scoprire quanto siano vicine a una di queste bombe ad orologeria."

"Dal momento che il prossimo incidente nucleare potrebbe avvenire in qualsiasi centrale, il governo di quel Paese sarà l'unico colpevole per aver ignorato i rischi del nucleare. L'unico modo per evitare un altro incidente come quello di Fukushima è chiudere gradualmente tutte le centrali nucleari e sostituire l'energia dell'atomo con l'efficienza energetica e la produzione da fonti rinnovabili" ha concluso conclude Barbera.

Redazione GreenBiz.it

 

GreenBiz.it

Network