Menu

onu summit clima new yorkSi è conslusa da poche ore la Conferenza Onu sul Clima 2014, ospitata dalla città di New York, tra proteste e buoni propositi sul futuro del Pianeta. Verranno mai rispettati?

La conferenza è stata anticipata dalla Peopl Ès Climate March, una grande marcia per il clima lungo Wall Street, durante la quale sono state arrestate circa 100 persone.

I dati odierni sul clima sono preoccupanti. Le emissioni di gas serra nel 2013 sono infatti aumentate nuovamente oltre la soglia necessaria per invertire il riscaldamento globale, toccando quota +2,3%. Significa che le eventuali azioni intraprese per innescare un cambio di rotta non si sono rivelate efficaci.

Il discorso di Leonardo di Caprio in apertura della conferenza Onu (“Il riscaldamento globale non è una fiction”) e la video presentazione del cortometraggio What's Possibile, narrato da Morgan Freeman, stanno diventando virali sul web. What’s Possibile mostra che il cambiamento climatico è risolvibile e invita i popoli del mondo a spronare i leader politici ad investire sul futuro dell’umanità.

La richiesta più pressante rivolta ai leader internazionali si traduce nello smettere di trattare cambiamenti climatici e riscaldamento globale come se fossero problemi immaginari: "Come attore, interpreto personaggi inventati che spesso risolvono problemi immaginari" - ha detto Di Caprio - "Credo che l'umanità abbia guardato al cambiamento climatico allo stesso modo, cioè come se fosse immaginario. Il cambiamento climatico invece è una realtà. Leader del mondo, io fingo per vivere, ma voi no. Ora tocca a voi, il momento per rispondere alla più grande sfida dell'umanità è ora. Vi imploriamo di affrontarla con coraggio e onestà”.