Menu

solarimpulsetramontoDue giorni fa Solar Impulse 2 aveva lasciato la Spagna, oggi è atterrato in Egitto. L’aereo a energia solare era partito da Abu Dhabi a marzo 2015 e proprio lì si appresta a fare rientro, completando quindi la sua missione. Con successo.

I due piloti si daranno il cambio. Dopo André Borschberg, adesso l’ultima tappa sarà in mano a Bertrand Piccard, che è anche a capo dell’intera missione.

Niente carburante, il velivolo solare è “un laboratorio volante pieno di tecnologie pulite”. Pesa una tonnellata e mezzo, la sua grandezza è però paragonabile a quella di un Boeing 747. 17 mila celle solari catturano l’energia, poi immagazzinata in batterie che consentono il volo anche di notte o in condizioni meteo non ottimali.

Queste le tappe di Solar Impulse 2, a cui ora non resta che tagliare il traguardo ad Abu Dhabi, incassando una vittoria che apre le porte ad una nuova concezione della mobilità.

tappesolarimpulse

Il viaggio è stato seguito sul Web tappa dopo tappa anche grazie al sito creato appositamente, mentre su Twitter il mondo dei social seguiva il percorso di Solar Impulse e riceveva aggiornamenti dai piloti.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Solar Voyager, la barca ad energia solare che tenta la traversata dell’Atlantico

Solar Impulse 2: l’aereo fotovoltaico prende ancora il volo

#SolarImpulse 2: al via il giro del mondo con l'aereo fotovoltaico

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network