Menu

stop ceta

Secondo gli oppositori dei grandi trattati commerciali i cui accordi sono in corso tra Unione Europea, Usa e Canada, il Ttip non è l’unico pericolo per l’economia europea. Bisogna fare attenzione al Ceta, il trattato commerciale tra UE e Canada.

La campagna Stop Ttip Italia ha organizzato un Tweet Storm per fermare il Ceta. L’invio massiccio di messaggi su Twitter è previsto a partire dalle ore 11 di martedì 20 dicembre 2016. Tutti possono partecipare inviando uno o più messaggi su Twitter per chiedere che il Ceta non venga approvato in Europa.

Secondo Stop Ttip Italia, sia il Ttip che il Ceta sono accordi ‘tossici’ per i diritti e per il Pianeta. Possono minacciare l’economia europea aprendola a sistemi e prodotti meno controllati e meno sicuri.

Il Ceta antepone gli interessi delle multinazionali ai diritti dei cittadini e alla difesa del Pianeta come avviene nel caso del Ttip. Il Ceta così com'è concede troppa libertà alle aziende che potranno inserirsi senza problemi negli appalti pubblici, con lo spettro di una completa privatizzazione dei servizi al cittadino.

Inoltre il Ceta assicura agli investitori stranieri particolari privilegi e minaccia il diritto dei governi di adottare e far rispettare leggi di interesse pubblico, come la protezione dell'ambiente o della salute pubblica.

Leggi anche: #STOPCETA: COS'È E PERCHÉ VA FERMATO L'ACCORDO COMMERCIALE TRA EUROPA E CANADA

Il Tweet Storm serve per convincere i responsabili a livello europeo a mantenere la promessa di esprimere un voto contrario al trattato UE-Canada il prossimo 3 febbraio.

“La Commissione Lavoro del Parlamento Europeo ha espresso il suo NO al CETA, per i troppi rischi sull’occupazione, e la bozza di parere della Commissione Ambiente potrebbe giungere alle stesse conclusioni” spiega Stop Ttip Italia.

Ma secondo i promotori della campagna, senza la pressione della società civile molti europarlamentari cederanno alle lusinghe delle lobby, che chiedono meno vincoli al commercio e meno regole a tutela di consumatori e lavoratori.

La mobilitazione internazionale contro il Ceta avverrà in Europa il prossimo 21 gennaio 2017.

Leggi qui come partecipare al Tweet Storm.

Marta Albè

Photo Credits

Leggi anche:

Aggiungi commento

Le idee e le opinioni espresse dai lettori attraverso i commenti a non rappresentano in alcun modo l'opinione della redazione e dell'editore. Gli autori dei messaggi rispondono del loro contenuto.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chi siamo

Network