Menu

stop

10 schede contenenti 26 azioni che il prossimo Governo dovrebbe intraprendere, nei primi 12 mesi, affinché il settore elettrico della green economy possa crescere, rilanciando l'occupazione e lo sviluppo, e raggiungere gli obiettivi stabiliti sia nel recente documento di Strategia Energetica Nazionale (SEN), sia nell'Energy Roadmap dell'Unione Europea.

Sono contenute in un manifesto predisposto da APER, la più grande associazione italiana di produttori di energia da fonti rinnovabili, che ha chiesto ai principali partiti politici italiani una piena condivisione del suo documento, con una sottoscrizione, anche parziale, dello stesso entro il 7 febbraio 2013. A partire dall'8 febbraio, il "ritardometro" segnala i giorni di ritardo nell'invio di un riscontro da parte delle forze politiche che non hanno risposto entro il termine indicato.

APER

Piena condivisione del documento è stata espressa da Nichi Vendola (Sel), Bersani, (PD) Paolo Romani (PdL), Mauro Libé (Udc), Rosa Rinaldi (Federazione della sinistra), Angelo Bonelli (Verdi), Antonio Di Pietro (Italia dei Valori), Stefano Leoni di Rivoluzione Civile, e Lorenza Parola (Fare per Fermare il Declino). Non hanno ancora fornito nessun tipo di riscontro Movimento 5 Stelle, Centro Democratico, Lega Nord, Fratelli d'Italia, La Destra, Italia Futura, Scelta Civica Monti e Futuro e Libertà.

Per consultare il manifesto Aper clicca qui

GreenBiz.it

Network