Menu

discarica-rifiuti-rianoEmergenza rifiuti a Roma. Il sindaco Ignazio Marino promette di risolvere il problema entro tre anni. Al lavoro da tempo, il sindaco parla della creazione a breve termine di un ecodistretto dove trattare l'organico da trasformare poi in gas. Per farlo, il sindaco spera in un'alleanza con Acea per chiudere il ciclo dei rifiuti.

Ai microfoni di Lilli Gruber a Otto e Mezzo, il sindaco di Roma ha detto:

Questa città per 50 anni, dal 1965, ha gestito il problema dei rifiuti in maniera diversa rispetto alle altre città europee. Mentre gli altri si attrezzavano con tecnologie e progetti, qui c'era una grande buca di 240 ettari, la discarica di Malagrotta, un solo proprietario che andava da ciascun sindaco e diceva: 'Non preoccuparti del problema dei rifiuti, ci penso io e ti faccio pagare il 30% in meno'. La politica si è addormentata. Oggi io in tre anni farò quello che non è stato fatto in 50 anni. Come? Non dando retta a nessuno che vuole influenzare dal punto di vista delle correnti che neanche conosco, ma scegliendo tecnici preparati e capaci, persone che sano guardare al futuro, e che sapranno dove portare la città tra quindici anni”.

“Io ho chiuso Malagrotta in 90 giorni, dopo che era rimasta aperta per 45 anni,” aggiunge Marino. E tra due anni secondo il Primo cittadino si potrebbe arrivare al 65% di raccolta differenziata.