Menu

discariche italiaAllarme rifiuti in Italia. A lanciarlo è il rapporto Was di Althesys. Le discariche italiane saranno piene entro 2 anni. Urge ridurre i rifiuti, riciclare e rilanciare una visione virtuosa. I benefici sarebbero ambientali ma anche economici, per almeno 15 miliardi di euro.

La nuova direttiva europea richiede di abbattere la quantità dei rifiuti in discarica e di rilanciare il settore del riciclo con migliaia di nuove assunzioni. L’Italia, però, non sembra pronta al cambiamento, dato che le nostre discariche sono quasi al completo e gli spazi a disposizione spesso sono ormai saturi.

Il problema delle discariche è legato soprattutto ai rifiuti non riciclabili e ai materiali che non vengono correttamente avviati al riciclo. La crisi, dal punto di vista dell’accumulo dei rifiuti, sta però portando ad alcuni effetti positivi. Come la riduzione dei rifiuti di ben 2 milioni di tonnellate in 3 anni, secondo i dati di Althesys.

Il primo Was Annual Report è dedicato all’industria italiana del waste mangement e del riciclo, tra strategie aziendali e politiche di sistema, che è stato presentato a Roma nella giornata di ieri, mercoledì 19 novembre.

Dal 2011 le tonnellate di rifiuti prodotte in Italia sono scese da 31,4 milioni a 29,6 milioni. Per la prima volta si è invertito il trend dell’aumento continuo. Nell’ultimo triennio la raccolta differenziata è aumentata del 4,6% ed è diminuito lo smaltimento in discarica del 5,2%.

Alessandro Marangoni, responsabile del Rapporto Was e amministratore delegato di Althesys, ha spiegato che: “La raccolta differenziata è aumentata del 4,6% nell’ultimo triennio ed è diminuito lo smaltimento in discarica (-5,2%). Anche l’industria è sempre più attenta sul fronte della prevenzione dei rifiuti e sul loro impatto. Ma nel rapporto vero e proprio, che presenteremo il 19 novembre, sarà fornito il quadro complessivo di un’industria in rapidissima trasformazione che – nonostante alcuni importanti progressi – nella sua globalità ancora stenta a incontrare gli obiettivi europei”.

Secondo Althesys l’industria è sempre più attenta sul fronte della prevenzione dei rifiuti e sul loro impatto. Il rapporto fornisce però il quadro completo di un’industria in rapidissima trasformazione che non riesce comunque ancora ad incontrare gli obiettivi europei. Di fronte al collasso delle discariche, dunque, urge un maggior impegno dal punto di vista della riduzione dei rifiuti e del loro riciclo.

Marta Albè

Leggi anche:

Svezia: record del 99% per il riciclo dei rifiuti

I rifiuti in Italia tra discariche e raccolta differenziata

Rifiuti, Campania: la mano della camorra sulla discarica di Chiaiano

Allarme Rifiuti: discariche al completo entro 2 anni, urge ridurre e riciclare di piu’

GreenBiz.it

Network