Menu

acquisti_verdi È stato presentato oggi, in occasione dell’incontro "Lo sviluppo del Green Public Procurement", in programma ad Ecomondo, il Rapporto di Sostenibilità 2010 di Viscolube, azienda leader in Europa nella rigenerazione degli oli usati.

Un anno, il 2010, denso di iniziative promosse dall’azienda lodigiana per accrescere e diffondere la cultura della rigenerazione e l’importanza del riciclo come possibilità concreta di sviluppo sostenibile.

Il Green Public Procurement è uno strumento volontario che intende favorire lo sviluppo di un mercato di prodotti e servizi a ridotto impatto ambientale attraverso la leva della domanda pubblica. Le autorità pubbliche che intraprendono azioni di GPP si impegnano sia a razionalizzare acquisti e consumi che ad incrementare la qualità ambientale delle proprie forniture. Il GPP può quindi giocare un ruolo fondamentale dal lato della domanda, per sostenere la produzione di beni e servizi e fungere da traino nel processo di orientamento delle scelte di consumo in chiave sostenibile.

 s}

“La nostra azienda - ha dichiarato Antonio Lazzarinetti, Amministratore Delegato Viscolube - punta a stimolare comportamenti virtuosi da parte delle Pubbliche Amministrazioni all’utilizzo di lubrificanti rigenerati e a favorire la diffusione della cultura della rigenerazione. L’adozione di un sistema di GPP consentirà ai Comuni, alle Province e alle aziende partecipate, di predisporre bandi di gara che contengano la richiesta esplicita di lubrificanti composti da almeno il 25% di base rigenerata”.

Grazie all’iscrizione delle basi lubrificanti nel repertorio degli acquisti verdi, le Pubbliche Amministrazioni possono ora chiedere che una quota dei loro acquisti in materia di oli lubrificanti provenga dalla rigenerazione contribuendo così a diminuire l’impatto ambientale ed esercitando un effetto traino sul mercato dei prodotti ecologici.

Un buon inizio per alimentare la diffusione di una cultura della rigenerazione: le basi rigenerate Viscolube rispettano i requisiti delle Direttive Europee 2004/17/EC e 2004/18/Ec in materia di Green Public Procurement e hanno concluso con esito positivo l’istruttoria tecnica relativa alla domanda di iscrizione al repertorio del riciclaggio ai sensi del DM 203/2003.

Redazione GreenBiz.it

 

GreenBiz.it

Network