Menu

PneumaticiSi chiama "Progetto PFU zero" l'iniziativa pilota messa in campo a Sestriere da EcoTyre, attivo nella raccolta e gestione degli Pneumatici Fuori Uso, in collaborazione con la Regione Piemonte, che ne prevede il ritiro gratuito in modo da azzerare i costi a carico del Comune, e quindi della cittadinanza, derivanti dal trasporto e dallo smaltimento.

"Sestriere accoglie con grande entusiasmo quest'iniziativa promossa da EcoTyre e Regione Piemonte, in linea con la direzione intrapresa dalla nostra amministrazione in tema di politica ambientale", – ha detto Valter Marin, sindaco di Sestriere in una nota, complimentandosi per l'idea, l'impegno e la promozione di questo forte messaggio di recupero e riciclo degli pneumatici fuori uso.

Sestriere è il Comune più alto d'Italia ad aver siglato il Patto dei Sindaci nel 2010, cui è seguito, nel 2011, il PAES (Piano di Azione per l'Energia Sostenibile). Tra gli obiettivi preposti, c'è anche quello di portare la raccolta differenziata al 65%.

"Per un Consorzio come il nostro che già oggi raccoglie circa uno pneumatico al secondo in tutta Italia - ha spiegato Enrico Ambrogio, Presidente di EcoTyre - la salvaguardia dell'ambiente fa parte del lavoro quotidiano. Abbiamo voluto ampliare il nostro impegno attraverso questo primo progetto, che dal momento in cui sarà operativo consentirà da subito di abbattere del 100% i costi di smaltimento degli PFU per i Comuni aderenti. Contiamo inoltre di ridurre del 50% il flusso di rifiuti verso i Centri di Raccolta favorendo la filiera corretta che passa per il cambio gomme presso i gommisti autorizzati".

Il progetto 'PFU zero' presentato dal Consorzio EcoTyre risponde ad una delle esigenze ritenute fondamentali nella raccolta dei rifiuti, quella di favorire l'incontro tra materiale fuori uso, in tal caso pneumatici, conservati da privati o abbandonati nell'ambiente ed il loro recupero e successivo riciclo, attraverso una raccolta straordinaria di materiale non più utilizzato.

"Le finalità educative sulle buone pratiche a tutela dell'ambiente in cui viviamo - ha dichiarato l'Assessore Regionale all'Ambiente Roberto Ravello - sono in linea con quanto l'Assessorato all'Ambiente della Regione ha portato avanti nell'ultimo decennio, raggiungendo ottimi risultati e attestando il Piemonte ai primi posti in Italia per percentuali di differenziata e di recupero. Esprimiamo soddisfazione per la scelta del Consorzio Nazionale EcoTyre di attivare in Piemonte il progetto di raccolta gratuita di PFU conferiti dai privati nei centri di raccolta dei rifiuti urbani o abbandonati - ha concluso Ravello - che certamente contribuirà a sensibilizzare i cittadini sull'importanza del recupero, anche ai fini del riutilizzo, di materiali in disuso".

Roberta Ragni

GreenBiz.it

Network