Menu

asfaltoRiciclare la plastica e riutilizzarla come materiale per asfaltare le strade. Accade in India, dove le buste di plastica vengono raccolte per le strade, le discariche e impianti di compostaggio ad un prezzo ridotto (circa 7 centesimi di euro al chilo). E, dopo un adeguato e accurato procedimento di trasformazione, diventano asfalto.

I rifiuti di plastica, infatti, dopo essere stati lavorati mediante trattamenti di depolverizzazione e lavaggio, vengono successivamente mescolati con il bitume tradizionale. Il composto che ne risulta, a quanto pare, possiede addirittura una tenuta migliore dell'asfalto tradizionale.

I test sul nuovo materiale sono stati eseguiti dall'Indian Centre for Plastic in the Environment, una società che dal 1999 si occupa di opere a tutela dell'ambiente nella penisola indiana. Negli ultimi tre anni, la società ha effettuato delle prove su strade che hanno resistito alle diverse sfide climatiche e ambientali, con temperature tropicali e le piogge stagionali.

La plastica permette di risparmiare dall'8 al 15 per cento di consumo di bitume. Il risparmio ricade anche sulle spese di manutenzione delle strade. Tuttavia, questa tecnica di asfalto sostenibile è stato sperimentato solo su alcuni tipi di arterie stradali. Per questo motivo è stato chiesto al ministero dei Lavori Pubblici l'autorizzazione ad estendere l'omologazione di questa tecnica.

Ad ogni modo, i risultati ottenuti sono ritenuti soddisfacenti. Per questo si nutre speranza che tale sistema del riciclo della plastica possa avere una sua utile prosecuzione. C'è infatti ancora da migliorare la tenuta del manto stradale grazie ad ulteriori test, con lo scopo di rendere il manto stradale idoneo ai diversi tipi di contesto.

Federica Vitale

GreenBiz.it

Network