Menu

usbsistri“Il ministero sta valutando la possibilità di introdurre un contributo di iscrizione simbolico per gli aderenti volontari” al Sistri: è uno degli annunci giunti dal Question Time al Senato di pochi giorni fa in cui il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti ha anche parlato del nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti.

Il Question Time aveva come tematiche fondamentali la gestione dei rifiuti, i cambiamenti climatici e l'efficienza energetica. Sul fronte Sistri arriva anche qualche conferma.

Innanzitutto, la sospensione del regime sanzionatorio e la continuazione del doppio regime si tradurrebbe in un “dispendio di risorse economiche e di personale” per gli operatori. Il sistema sarà dunque “ottimizzato e semplificato” e a portare a termine questo compito sarà, chiaramente, l’azienda che si aggiudicherà l’appalto.

Di fatto, la sospensione delle sanzioni operative fino al prossimo gennaio era volta a far sì che gli operatori prendessero dimestichezza con il sistema.

In teoria, dovrebbero essere adottate tecnologie più efficienti rispetto a black blox e chiavette usb, un vero cruccio per gli iscritti al sistema. Intanto, è stata aggiornata la guida all’utilizzo dell’applicativo “Gestione azienda”.

Sembra tutto rose e fiori, ma intanto le aziende hanno sperimentato tutti gli imprevisti del caso. E c’è un problema di tempistiche. La Consip dovrà mettere il Sistri in nuove mani, ma a novembre verranno inviate le lettere di invito e il tempo stringe. Di sicuro c’è soltanto quella data: gennaio 2016. Ma quanto tempo avranno avuto gli operatori per conoscere il nome del nuovo gestore e il suo nuovo sistema? Probabilmente, troppo poco.

Anna Tita Gallo

LEGGI anche:

Sistri: Consip apre gara per lo sviluppo del nuovo sistema di tracciabilità rifiuti

Sistri, riduzione del contributo annuale e associaziioni nel tavolo tecnico: le proposte

Sistri: sospensione fino a fine anno? Se ne discute alla Camera, ma il tempo passa

GreenBiz.it

Network