Menu

smaltimento amianto

Per veicolare il maggior numero possibile di informazioni sul tema dell'amianto nasce il sito www.dgeco.it, portale della DGeco, Ditta Specializzata nella bonifica, rimozione, smaltimento Amianto a Palermo ed in Sicilia, che mette a disposizione delle vere e proprie guide rivolte a tutti i Cittadini ed alle Imprese che vogliono orientarsi in materia di adempimenti sulla Bonifica da Amianto.

Sul portale sono disponibili, infatti, sia la Sezione Incentivi Amianto, contenente le Guide per scelta delle Agevolazioni fiscali, sia la Sezione Faq, contenente le principali domande e le relative risposte in tema di Eternit.

dgeco.it azienda smaltimento eternit

Inoltre, sul canale YouTube aziendale sono disponibili diverse Video-Guide utili sia per riconoscere l'eventuale amianto presente al'interno della propria abitazione, sia per comprendere meglio come viene effettuato un intervento di bonifica dell'Eternit.

Conoscere come rimuovere l’amianto nel rispetto dei criteri di sicurezza è importante per non correre pericoli per la salute.

dgeco.it azienda rimozione amianto

Nel Nostro Paese la legge n. 257 del 1992, ha proibito tutti i beni contenenti amianto, vietando l’estrazione, l’importazione, la commercializzazione e la produzione di amianto e di manufatti contenenti amianto.

L'amianto, conosciuto anche come Eternit, dal nome del suo maggior produttore, può trovarsi ancora oggi nelle nostre case sotto forma di diversi manufatti: Serbatoi, Canne Fumarie, Tubazioni, Coperture.

In caso di presenza di manufatti contenenti amianto, la legge impone preliminarmente un'ispezione visiva del materiale al fine di verificare lo stato di conservazione ed il rischio che si verifichi la diffusione di fibre aereodisperse.

La valutazione porterà a classificare i prodotti contenenti amianto in tre diverse categorie:

a) materiali integri non soggetti a danneggiamento, per i quali non è obbligatoria la bonifica, ma occorre attivare un programma di controllo e manutenzione allo scopo di mantenere in buone condizioni i materiali;

b) materiali integri suscettibili di danneggiamento, per i quali è necessario attuare dei provvedimenti volti ad impedirne la rottura, interventi prescritti nell’ambito del programma di controllo e manutenzione;

c) materiali danneggiati, per i quali si deve procedere alla bonifica.

Le Tecniche di bonifica dei manufatti in Cemento Amianto sono tre:

  • rimozione
  • incapsulamento
  • confinamento

La stessa legge disciplina l'esecuzione delle bonifiche ed individua le regole per il controllo delle Aziende addette alla bonifica e smaltimento dell’amianto, difatti, soltanto le Imprese Iscritte all'Albo Gestori Ambientali possono effettuare le bonifiche dell'Amianto.

La legge individua anche le procedure per la Bonifica: infatti, preliminarmente all'intervento, la Ditta Addetta alla Bonifica dovrà presentare presso l'ASP di competenza un Piano di Lavoro od una Notifica. Dovrà dare, inoltre, comunicazione dell'inizio e della fine delle operazioni di bonifica ed allegare il Formulario di Identificazione dei Rifiuti (F.I.R.) debitamente compilato che ne accerti lo smaltimento presso un impianto autorizzato.

Lo Stato è intervenuto per agevolare il Contribuente mettendo a disposizione diversi aiuti economici specificatamente rivolti a chi deve sostenere le spese per la bonifica da Amianto:

  • contributi a fondo perduto del Bando ISI Inail, rivolto al miglioramento della Sicurezza sui luoghi di lavoro;
  • il Credito d'imposta per le Aziende;
  • gli incentivi fiscali per le ristrutturazioni delle abitazioni, dedicati ai cittadini.

GreenBiz.it

Network