Menu

val venosta bioI consumatori del biologico crescono esponenzialmente. Lo dimostrano i numeri presentati al Sana 2013. Ma stanno anche cambiando: sono sempre più giovani, informati, motivati e attentissimi a salute e ambiente. Con loro, quindi, è importante che si trasformi anche il packaging dei prodotti bio: non può più accontentarsi solo di un immagine accattivante.


Eppure proprio al packaging non sempre viene data la giusta importanza nel settore, mentre i consumer vorrebbero attenzione maggiore alla sostenibilità e alle informazioni, dalle caratteristiche nutrizionali alla trasparenza della filiera.

Ne abbiamo parlato a Sana 2013 con Giovanni Girolomoni, dello storico pastificio di Montebello, figlio di Gino e nuovo Presidente della cooperativa.

Ci ha parlato dell'importanza di un biologico che non si focalizzi solo sulla produzione senza sostanze chimiche di sintesi, ma che si sposi con tutta una serie di principi sostenibili, dalla predilezione per la produzione nazionale e la filiera corta all'integrazione delle fonti rinnovabili, passando per un'economia etica.

Non ultimo, un packaging sostenibile. Anche per questo, ci anticipa che il noto pastificio sta studiando un packaging compostabile, non senza alcune difficoltà:

Roberta Ragni

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DEL NOSTRO SPECIALE SANA 2013

GreenBiz.it

Network